Incontro sui progetti di legge PA: ?I tempi per il confronto sono troppo ristretti, ma il sindacato ha illustrato fino in fondo le sue osservazioni e proposte

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Si è protratto fino alla tarda serata di ieri, l’incontro tra le Organizzazioni Sindacali e la delegazione del Congresso di Stato sul progetto di legge quadro di riforma della PA e sui progetti di legge relativi alla riforma dei concorsi, della dirigenza e sui provvedimenti disciplinari.

     

    Il sindacato intende sottolineare l’eccessiva accelerazione dell’iter di questi progetti di legge. Infatti, la delegazione di Governo ha comunicato che saranno avviati all’iter consiliare fin dalla sessione di marzo del Consiglio Grande e Generale, nonostante che il confronto con il Sindacato non sia stato ancora concluso.

     

    Le organizzazioni sindacali, nel sottolineare la non correttezza di questo metodo, con forte senso di responsabilità hanno comunque esposto fino in fondo le numerose osservazioni, richieste di modifica e di integrazione su tanti aspetti dei progetti di legge, scaturite dal lavoro degli appositi gruppi interni attivati dalle Federazioni del Pubblico Impiego nelle scorse settimane.

     

    Il confronto sui contenuti, è parso positivo, e il Governo è sembrato attento alle numerose proposte avanzate dalla delegazione sindacale. Ma se queste osservazioni non saranno recepite prima dell’imminente avvio dell’iter consiliare dei progetti di legge, il giudizio delle organizzazione non potrà che essere negativo, sia nel merito che nel metodo.

     

    Il Sindacato ribadisce che, per giungere a soluzioni condivise che contribuiscano veramente a razionalizzare e migliorare l’efficienza e la funzionalità della Pubblica Amministrazione, è indispensabile che il confronto sia espletato fino in fondo prima di portare i progetti di legge in Consiglio Grande e Generale.

     

    FUPI-CSdL         FPI-CDLS