Internet, FaceBook e le camminate….verso l’Ambasciata??

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Salve piccole considerazioni a margine del malcontento generale nato su iNTERNET e riguardante la NOSTRA NAZIONE..

    è apprezzabile il fatto che in un Social Network qual’è FaceBook ognuno possa esprimere la propria opinione…internet ha
    questa peculiarità…non ci sono bandiere e/o fazioni politiche… Bene, partendo
    da questo presupposto mi sovvengono alcune considerazioni… 1_ questo gruppo è
    nato con un forte impatto sociale, senza che …nessuno debba cavalcarlo per
    indirizzarlo verso steccati politici di destra, di sinistra o
    centro..ovviamente quello che emerge è un fortissimo malessere sociale, acuito
    dalla crisi economica.. 2_ è indubbio che la tenaglia italiana che stringe San
    Marino abbia dato lo slancio a tutto ciò, ma allora mi pongo diverse domande:

    chi ora accusa la maggioranza del Governo di San
    Marino, ricordiamoci che nelle passate legislature è stato a sua volta
    MAGGIORANZA, ed ovviamente è verissimo anche il contrario…allora diciamo
    proprio che TUTTI abbiamo colpa di un siffatto stato di cose… TUTTI abbiamo
    insudiciato il nome di San Marino, a cominciare da NOI …elettorato puro, pronti
    a scendere sempre a compromessi con coloro che rappresentavano il potere
    politico. TUTTI assieme non abbiamo dato importanza alle massime espressioni
    che la democrazia offre, ossia elezioni politiche e referendum (questi ultimi
    poi sempre fatti nel periodo estivo per non arrivare al quorum…) TUTTI abbiamo
    di fatto reso la Repubblica
    più antica del mondo uno stato omertoso, tacciata di giocare sporco con i
    partner stranieri…siamo TUTTI coinvolti!!
    Ma il popolo come ho già avuto modo di affermare, è SOVRANO, dotato di una
    sovranità che il politico deve riconoscere e basta…non lo deve comprare!!

    Il politico ha il ruolo ed il dovere di
    rappresentare il bene del Paese e della Cittadinanza che lo ha votato…negli
    ultimi 20 anni ciò, a parte alcune mosche bianche, non è ASSOLUTAMENTE
    accaduto..siamo stati sempre più attratti dal vortice delle speculazioni, dei
    facili guadagni, sputtanando di fatto quello che colui che …la storia cita
    essere arrivato dalla Dalmazia, fece.
    Terrà della Libertà…ma quale Libertà?? Quella democratica o quella anarchica?
    Detto ciò, ci stupiamo che i nostri cugini ci vogliano male?? Nessun stupore,
    nessuno scandalo…siamo NOI stessi gli artefici del nostro male… Che poi
    dall’altra parte vi siano figure che fanno promesse per un taglio delle tasse
    ingiustificabile con numeri alla mano, e si inventino lo scudo fiscale per il
    rientro dei capitali che altrimenti non potrebbero tornare, sono affari
    loro…NOI DOVEVAMO essere puliti, senza macchia, sicchè loro si sarebbero attaccati
    al tram…invece siamo diventati il loro capro espiatorio…

    Ribadisco…GRAZIE
    a tutti noi. Tornando al gruppo, è evidente che la manifestazione deve essere
    fatta, ma il nemico E’ REALMENTE FUORI O E’ IN CASA?….io penso che la seconda
    ipotesi sia la più attendibile…la palese NON PROFESSIONALITA’ di coloro che
    negli ultimi venti anni si sono succeduti al Governo, è ora in modo dramm…atico,
    sotto gli occhi di tutti. La rappresentatività che il politico ha non può
    essere certo quella dell’operaio…c’è una sostanziale differenza (anche se molte
    volte l’operaio capisce molto di più..), e non ci deve nascondere dietro allo
    scaricabarile…chi ha sbagliato abbia il buon senso di levarsi dalle scatole!!!
    Quello che bisogna avere in mente è il reset del SISTEMA SAN MARINO e se questo
    subbuglio sociale è forte, vuol dire che siamo pronti…o no? Si dice che
    dal fondo si può solo risalire…penso che siamo sotto terra, per cui ora
    rialziamoci e chi non ha il coraggio arretri!!

    OVVIAMENTE FIERISSIMO D’ESSERE SAMMARINESE!!