ITALIA È IL PRIMO PAESE IN EUROPA NELLA VENDITA DI ARMI A GHEDDAFI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Tra il 2005 e il 2009, l’Italia e’ il paese dell’Unione Europea che ha venduto piu’ armi al dittatore libico Gheddafi. Questa constatazione la si evince consultando i siti ufficiali della Ue. Al regime di Tripoli sono state autorizzate dal governo italiano esportazioni militari per oltre 93 milioni di euro nel 2008 e ben 112 milioni nel 2009. Un vero e proprio boom degli ultimi due anni favorito dalla firma del “Trattato di amicizia, partenariato e cooperazione tra Italia e Libia” avvenuta nel 2008.

La vendita di armi al Colonnello, oltre alle notorie partecipazioni libiche in tante aziende italiane e investimenti italiani in Libia (Eni, Unicredit, Impregilo, Astaldi, Finmeccanica, Fiat, Juventus) e’ l’altro motivo per cui il governo di Roma ha tenuto, almeno in un primo tempo, un comportamento ambiguo, dopo lo scoppio delle rivolte di popolo contro Gheddafi.

4 aprile 2011

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com