La colluttazione, poi il tunisino sfila la pistola alla vigilessa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

A Castelvetrano un giovane rapinatore tunisino viene disarmato dopo aver rubato la pistola ad una vigilessa. Stava tentando di rubare un’automobile

A Castelvetrano un giovane rapinatore tunisino è stato disarmato dopo aver rubato la pistola ad una vigilessa di turno.

Un uomo di origine tunisina è stato fermato dopo che aveva sottratto la cintura contenente l’arma di servizio di una vigilessa della Polizia municipale di Castelvetrano. L’episodio è avvenuto nell’area di sosta di un supermercato. Secondo i primi riscontri due agenti a bordo di una una pattuglia della polizia locale erano intervenuti dopo che l’uomo – bloccato da alcune persone presenti sul luogo mentre stava tentando di forzare la serratura di un’auto parcheggiata – aveva dato vita a una colluttazione con i proprietari del mezzo. In quel momento, l’uomo è riuscito a sfilare la cintura a una vigilessa, ma dopo alcuni momenti concitati, gli agenti e alcune persone presenti sono riusciti a recuperarla prima che estraesse l’arma. Poi sul luogo sono intervenute altre due pattuglie della municipale oltre che carabinieri e polizia.

La Polizia municipale era intervenuta in un’area di sosta di un supermercato dove alcune persone avevano notato il tunisino mentre forzava la portiera di una macchina posteggiata. Tra il cittadino extracomunitario e i cittadini c’è stata una colluttazione quando sono arrivati i due vigili. L’uomo a quel punto avrebbe tentato di sottrarre la cintura con l’arma alla vigilessa. Ma il collega con l’aiuto di alcuni cittadini è riuscito a disarmarlo. È stato così fermato.

La scena è stata ripresa ad alcuni passanti che stavano facendo la spesa nel supermercato. Dalle immagini si vede chiaramente il momento della colluttazione tra i residenti e il giovane ragazzo. Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com