La fierezza e l’impegno…..di Alberto Chezzi

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Riceviamo e pubblichiamo una mail arrivata ora da Alberto Chezzi

    “Proseguiamo, insieme, sulla strada tracciata dai nostri Padri: la fierezza di rappresentare la Repubblica e l’impegno sorretto da solidi valori morali siano la premessa per costruire con fiducia il nostro futuro.”
    Con queste parole si è chiuso il discorso di fine anno della Reggenza ai propri concittadini.
    Vorrei perciò riproporre alcuni passi e aspetti di quello che, dal punto di vista istituzionale, rappresenta il più importante momento di sintesi e di bilancio dell’anno appena trascorso.
    Quello usato dalle LL.EE. Francesco Mussoni e Stefano Palmieri è stato il “linguaggio della verità, che non induce al pessimismo ma sollecita a reagire con coraggio e lungimiranza”.
    Un messaggio importante, che arriva dalla massima istituzione della Repubblica, dopo oltre due anni di grande sofferenza, soprattutto nei rapporti con l’Italia.
    Nuovo Regolamento Consiliare, riforma dell’Ordinamento Giudiziario, regolamentazione permessi di soggiorno e residenze anagrafiche, valorizzazione della Pubblica Amministrazione sono le priorità individuate dai Capitani Reggenti.
    Un riconoscimento del valore e dell’importanza che rivestono nella nostra piccola realtà è andato al mondo del volontariato, alla scuola con la sua missione educatrice ed infine in particolar modo alla famiglia intesa come nucleo fondamentale del vivere associato.
    La necessita di progettare un nuovo sviluppo che “consideri con la stessa unità di misura il settore pubblico e quello privato, che con decisione affermi una cultura del lavoro e dell’efficienza; che attui una rigorosa gestione delle risorse pubbliche ed un loro razionale impiego, che con forza introduca un criterio di sviluppo del sistema anziché privilegiare una logica di gestione dello stesso.” E’ questa la via del cambiamento individuata affinché ogni sammarinese possa sentirsi attivamente protagonista.

    Al Alberto Chezzi

    w www.smdazibao.blogspot.com