La Fiorita ha presentato il nuovo allenatore Giancarlo Bacciocchi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il Presidente della Polisportiva La Fiorita Paolo Crescentini, il Segretario Generale Alan Gasperoni e il D.S. Paolo Zanotti hanno tenuto una conferenza stampa nei locali de LoSportivo.sm per presentare ufficialmente il nuovo tecnico della squadra di calcio Giancarlo Bacciocchi. Alla serata, oltre che ai giocatori e ai giornalisti, era presente anche l’allenatore uscente Nicola Berardi che è stato elogiato da tutti per aver riportato La Fiorita ad alti livelli nei suoi 3 anni di gestione. La Presenza di Berardi alla serata, rimasto comunque nel direttivo del club dopo aver lasciato per motivi personali, è sintomo dei buoni rapporti che intercorrono fra i due tecnici che già avevano avuto un colloquio in giornata e sicuramente continueranno a collaborare per il seguito del campionato. Bacciocchi è stato scelto dalla società per la stima reciproca che intercorre da anni ed ha risposto con entusiasmo alla chiamata dando le dimissioni dall’incarico che ricopriva con le giovanili del Verucchio. Nel dire questo, il DS Zanotti ha anche ribadito che la società si aspetta di proseguire sulla strada degli ottimi risultati lasciata da Berardi (Playoff di Campionato e Coppa Titano e il titolo del Trofeo Federale nello scorso anno). Bacciocchi prende in mano una squadra al secondo posto in Campionato ma con qualche difficoltà in Coppa con la consapevolezza che gli obiettivi da raggiungere sono possibili sono con il massimo impegno di tutti, dirigenti e giocatori. Con lui lavorerà il preparatore atletico Manlio Molinari. Nel corso degli interventi è stato anche ricordato che La Fiorita è attiva nel mercato di gennaio anche sul versante dei giocatori per far fronte ai troppi infortuni che l’hanno penalizzata in questa prima metà di stagione.
Giancarlo Bacciocchi (Allenatore della Fiorita): “Se volevate spaventarmi – scherza Bacciocchi – ci siete riusciti, dato che qua l’obiettivo minimo è la finale. A parte questo, voglio dire che non sono solito subentrare a un allenatore e non l’ho mai fatto in carriera. Questo, tuttavia, è un caso particolare perché di solito si cambia quando le cose non vanno ed è difficile fare peggio di quello che si stava facendo; qui è il contrario per cui le difficoltà non mancano. Non sono mai subentrato a nessuno perché mi piace prendere una squadra in mano con dei progetti a lungo termine ma con la Fiorita mi sento di poterlo fare proprio perché sono fra amici che conosco da tempo. Adesso però bisogna iniziare a lavorare.”

SPORTAGENCY.SM per LA FIORITA

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com