La morte di Enea. La possibile causa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Sembrerebbe essere spirato nel sonno, Enea Bruschi 43 anni di Serravalle, noto a moltissimi per via delle diverse attività che aveva avuto in vita ed ultimamente dipendente di una nota azienda che si occupa del riciclo dei rifiuti.
Sembra, la certezza si avrà solo dopo l’autopsia, che sia deceduto per cause naturali; alcuni parlano di un infarto anche se è prematuro dare il motivo della sua morte.
Una fine inaspettata per tutti coloro che lo conoscevano che lo amavano e che ieri ed oggi hanno lasciato centinaia di commenti sulle nostre pagina social (Giornalesm e San Marino Risponde … senza censura).
Una tristezza infinita rafforzata ancora di più’ per il fatto che lascia due splendide bambine in tenera età.
Abbiamo messo appositamente questa immagine, scattata alcuni giorni fa, un po’ goliardica perché questo era il tuo essere: gioviale, scherzoso e un po’ patacca. Un bravo ragazzo.
Riposa in pace Enea.
  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com