La T&A riparte contro Reggio Emilia, venerdì rinviate le gare per lutto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ricomincia la stagione del batti e corri e la mente torna a quella magica serata del 7 settembre dello scorso anno con la storica vittoria della T&A San Marino in casa della Danesi Nettuno.
La squadra di Doriano Bindi riparte con i favori del pronostico e non solo per lo scudetto che porta sulle maglie.
La squadra è stata ampiamente rinnovata, non ci saranno più Buccheri, Matamoros e Figueroa, ma in sede di mercato i dirigenti sammarinesi sono riusciti ad assicurarsi giocatori di primissimo piano.
A cominciare dal venezuelano Ramirez e dall’argentino Schiavoni, due lanciatori in grado di far fare il salto di qualità, ai campioni d’Italia. Le novità in diamante, sono quelle del ricevitore Kirindongo e degli esterni Jansen e Duran.
Per il resto la batteria degli interni è rimasta quella del titolo tricolore con Rovinelli, Imperiali, Sheldon e La Fera.
Sulla carta le rivali più accreditate rimangono Danesi Nettuno e Telemarket Rimini.
Entrambe si sono affidate a tecnici di assoluto valore, Giampiero Faraone per la squadra laziale e il ritorno di Mauro Mazzotti sulla panchina della formazione romagnola.
Il primo impegno per i campioni d’Italia si chiama Palfinger Reggio Emilia. Questa sera gara 1 sul diamante emiliano, poi sabato alle 16.00 e alle 21, le restanti partite all’ombra del Titano.
Tutti gli incontri in programma venerdì sono stati infatti rinviati nel rispetto del lutto nazionale per le vittime del terremoto in Abruzzo.
Su tutti campi verrà osservato un minuto di silenzio e gli incassi di tutte le partite della prima giornata saranno devoluti alle popolazioni colpite del terremoto.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com