Le tre “sorelle gioiello” Marlù, sul divano della “Vita in Diretta” di Rai 1. Il comunicato

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Morena, Monica e Marta Fabbri, le creatrici del marchio sinonimo del gioiello per tutti, raccontano questo pomeriggio (24 ottobre – ore 17.00) a Lorella Cuccarini e Alberto Matano la loro storia di donne, sorelle, madri e imprenditrici. Al centro del dialogo emozioni, stati d’animo e sentimenti che accompagnano ogni giorno la loro avventura umana e professionale

 

San Marino, 24 ottobre 2019 – Dietro un’impresa di successo c’è sempre un percorso di vita. Spesso difficile, complicato, fatto di vittorie ma anche di sconfitte, problemi e incomprensioni da affrontare e superare insieme. Lo è, ancora di più, quando la narrazione di un’avventura professionale coinvolge completamente una famiglia e il legame d’amore profondo che lega tre sorelle.

 

Il viaggio nella vita delle “sorelle gioiello” prende spunto da un Love Book a sorpresa, girato la scorsa estate dalla giornalista e scrittrice Mapi Danna, per comunicare a Morena e Monica, da parte della sorella più piccola, Marta, il valore fondamentale dei sentimenti di ognuna di loro. “Spesso lavoro, impegni costanti, stress e tensione, rischiano di farci dimenticare le cose più importanti. È una cosa che accade a tutti non solo a chi passo dopo passo si è trovato a condurre un’azienda – spiega Marta Fabbriquello è il momento di ricordarsi quanto parole e gesti anche semplici, come di dire ti voglio bene o abbracciarsi siano sempre fondamentali, facciano la differenza e, soprattutto, ti diano la forza per andare avanti”.

 

E questo pomeriggio (24 ottobre – ore 17.00) la “Vita in Diretta” racconterà ai telespettatori della rete ammiraglia Rai, in modo sorprendente e inedito, un percorso dove la condizione femminile riveste in ogni suo capitolo un ruolo centrale. Non solo per la sensibilità, la forza e il carattere tipici dell’altra metà del cielo, ma perché è proprio la condizione di donna a indirizzare sempre le tre sorelle verso le svolte importanti della loro esistenza. Prima tra tutte la nascita di “Marlù Giolielli”. L’azienda nasce quando a Morena, a causa della seconda maternità, non viene rinnovato il contratto di lavoro. Seguito un anno dopo da Monica, quando tra carriera e due digli piccoli da crescere, decide di restare a casa. È un momento difficile ma le sorelle lo trasformano in opportunità. Chiamano con loro anche Marta e si mettono in proprio. Nasce così, in due stanze in affitto, la loro azienda. Del resto il marchio “Marlù” e un acronimo, quello dei nomi dei figli di Morena: Marco e Lucia. Testimonianza di una scelta originaria mai abbandonata: il valore della famiglia.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com