LETTERA APERTA DI PAOLO DE BIAGI A BEN BERNANKE, GOVERNATORE DELLA FEDERAL RESERVE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Caro Ben,

    ho saputo dai giornali che guadagni solo 180.000 dollari all’anno. In Euro fanno neanche 140.000. Come mai? Non sei il governatore della Banca Centrale più importante del mondo, quella che decide i destini dell’ economia globale?

    I nostri devono essere molto più bravi di te.

    Pensa :  Clarizia governa la Banca Centrale di un Paese da 30.000 abitanti e ne prende 300.000 all’anno (euro, mica dollari ! ). Tu non devi essere un granchè, se guadagni così poco….. Meno della metà! E poi, Clarizia mica lavora tutto il giorno come te. No, no, lui è bravissimo…. Viene ogni tanto e gli basta.

     

    Dev’essere proprio tanto più bravo di te. Lo conoscerai sicuramente, è un uomo di fama internazionale. L’avrai sicuramente incontrato, ad Harvard, a Yale o in qualche consesso internazionale. Noooooo? Certo che sei proprio fuori dal mondo….

    E poi noi abbiamo pure Giannini. Lui  ne prende 180.000 (euro, mica dollari!) oltre il 30% di bonus (su cosa?) e 50.000 di rimborso spese. A questi va aggiunto il compenso per l’interprete, che traduce dal romanesco all’italiano, sennò mica si capisce che cavolo dice! Però è bravo…. Anche lui deve essere più bravo di te. Di sicuro! Con quello che guadagna……..

    Vabbè, prima di congedarmi due parole anche sul nostro gioiellino, il Dott. Prof. Gumina.

    E’ un genio! Perché non te lo porti alla FED? Te lo regaliamo volentieri. Pensa… ha una certa età ma il cervello è ancora nuovo di zecca…. Mai usato!!

    Insomma, Ben, chi ti scrive è Paolo De Biagi da San Marino, l’antica terra della libertà. Vienici a trovare. Chissà che non ti piaccia il posto e non ti venga in mente…. Magari quando sarai in pensione…. Magari ci dai qualche consiglio… che i nostri…. Boh! Mica si capisce bene per cosa stanno lavorando….

    Con i miei migliori saluti.

     

    Paolo De Biagi