l’ex Ministro Stabca al Forum Ambrosetti: “Il Titano non piace più ai turisti”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • L’ex ministro Stanca al forum Ambrosetti: “Le presense sono calate da tre milioni a due. Non nascondiamoci dietro la crisi: L’offerta di San Marino non attrae più”. La ricetta del rilancio? “Diversificazione e qualità”
    SAN MARINO – “Ridisegnare la strategia del turismo” puntando sulla diversificazione della proposta e soprattutto sulla qualità. Il suggerimento è arrivaieri all’ultima giornata dei lavori del forum Ambrosetti al centro congressi Kursaal di città dall’ex ministro dell’Innovazione e attuale amministratore delegato di Soge-Expo 2015, Lucio Stanca. Serve una “strategia di differenziazione competitiva. Soprattutto – chiarisce Stanca – dall’Italia, che è il paese più vicino. Avevamo già suggerito di sfruttare i punti deboli dell’Italia per trasformarli in punti di forza. Il tentativo di fare troppe cose e dunque non con la necessaria energia e forza, non va bene; bisogna produrre vantaggio competitivo”.

    L’ex ministro definisce in particolare tre aree di intervento: la finanza; la competenza e la conoscenza. Infine il turismo. “I dati parlano da soli: San Marino – ricorda – attraeva quasi tre milioni e mezzo di visitatori rispetto agli 1,9 milioni attuali, nonostante la riviera romagnola abbia avuto aumento significativo di spettatori. Allora è chiaro che l’offerta di San Marino non attrae più, non è più competitiva e non nascondiamoci – esorta – dietro la crisi. Ci vuole una nuova strategia che tenga conto anche di questo aspetto: come si fa ad attrarre investimenti anche e soprattutto al di fuori di San Marino? E in particolare bisogna affrontare un altro problema strutturale: il turismo oltre i due mesi canonici. L’offerta, evidentemente, non giustifica un soggiorno medio di qualche giorno. Quindi bisogna pensare a quale offerta va creata per assicurare un soggiorno di qualche giorno”.

     

    www.romagnanoi.it