Mali, ucciso capo Al Qaeda in Maghreb

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  •  L’ algerino Abdelmalek Droukdal, considerato il leader di Al Qaeda in Maghreb, è stato ucciso da forze francesi nel nord del Mali, vicino alla frontiera algerina: lo ha annunciato su Twitter la ministra della Difesa francese, Florence Parly. Ritenuto un capo storico della Jihad in Maghreb e al comando di diversi gruppi jihadisti sahariani, Droukdal è stato ucciso ieri, giovedì, a nordovest della città di Tessalit. “Diversi suoi collaboratori sono stati” ugualmente “neutralizzati”, ha aggiunto la ministra. Il 19 maggio scorso, le forze armate francesi avevano catturato Mohamed el Mrabat, veterano della jihad nella regione e dirigente di primo piano.
        La forza francese antijihadista, forte di oltre 5.000 soldati, sta moltiplicando ultimamente i suoi sforzi per tentare di scongiurare la spirale di violenza che, mescolandosi a conflitti intracomunitari, ha fatto l’anno scorso 4.000 morti tra Mali, Niger e Burkina Faso, cinque volte di più del 2016, secondo l’Onu.
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte