Manifestazione sul Pianello:bocciata l’intera classe politica

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’intera classe politica bocciata nella doppia manifestazione di ieri sul Pianello. Fischi e applausi ironici ai consiglieri che entravano a Palazzo da parte dei dipendenti e dirigenti di Karnak, Erbavita, Electronics e molte altre aziende sammarinesi per un totale di circa 250 persone.

“San Marino non deve diventare una provincia di Rimini” e “il nostro lavoro è pulito e non merita la black list”, tra gli slogan dell’appello disperato a salvare un’economia che sta letteralmente morendo.

Il secondo atto alle 18.30 con il Sit in di oltre cento persone che hanno sventolato i fazzoletti bianchi davanti a Palazzo e hanno gridato “Vergogna” e “Ci avete venduto” contro la classe politica.

I commenti del mondo politico sono giunti dal Segretario di Stato per il Lavoro Gian Marco Marrucci: “Condivido le preoccupazioni dei lavoratori scesi in piazza” e dal Psrs che nell’ambito di un interessante Forum Economico ha denunciato il rifiuto da parte del governo dei contributi disinteressati che il partito aveva offerto e contro la guerriglia dei vecchi politicanti che mette in primo piano le posizioni personali rispetto agli interessi della collettività ribadisce l’urgente inversione di rotta con l’apertura di una nuova stagione della politica.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com