Manovra, lettera dell’Ue: “Deviazione senza precedenti nella storia. Italia risponda ai rilievi entro lunedì’

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nella missiva si sottolinea “un non rispetto particolarmente serio con gli obblighi del Patto”. Conte: ‘Il nostro Paese è in buona salute”. Tria: ‘Spero di avvicinare le posizioni’

     

    Dura lettera di Bruxelles all’Italia sulla manovra:  “Il bilancio italiano mostra una deviazione senza precedenti nella storia del Patto di stabilità, dovuta ad una espansione vicina all’1% e ad una deviazione dagli obiettivi pari all’1,5%”, scrive la Commissione Ue, che sottolinea “un non rispetto particolarmente serio con gli obblighi del Patto”. Poi l’ultimatum: il Governo dia una risposta ai rilievi entro lunedì 22 ottobre a mezzogiorno.

    Replica da Bruxelles il premier, Giuseppe Conte, convinto non sia alcuna deviazione. “Forse si riferiscono al valore assoluto. Ma noi già dovevamo partire da un riallineamento all’1,2%, più le clausole Iva si andava al 2%. Dal 2% al 2,4% è smentito che si stratti di una deviazione senza precedenti”,  afferma in conferenza stampa dopo il vertice europeo.

    “L’Italia – ha aggiunto – deve crescere, l’Italia gode di buona salute, mi rendo perfettamente conto che c’è tensione nei mercati, ma i fondamentali dell’economia sono saldi”, il nostro Paese “è un soggetto in buona salute, e noi non possiamo che auspicare l’avvio di percorso che ci vede seriamente disponibili al dialogo” con la Commissione Ue.

    Credit: Il Giornale.it