Martedì la resa dei conti in casa Dc

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Martedì all’interno della Democrazia Cristiana si deciderà cosa fare delle dimissioni firmate da Gatti e consegnate al segretario Valentini. Nell’incontro della direzione del Pdcs di lunedì sera sarebbe stata scartata l’ipotesi di un rinvio del tutto a giugno per consentire la convocazione di un congresso straordinario del ‘partitone’.
    Si farebbe largo quindi la prima ipotesi avanzata, quella cioè di una sostituzione del segretario alle Finanze con l’ingresso al governo di Pasquale Valentini. Questo però comporterebbe la necessità di trovare un suo sostituto in seno al partito in vista del congresso.
    La formula più probabile sarebbe allora quella di uno o due “traghettatori”, dando preferenza nella scelta a volti che incarnino però l’auspicato rinnovamento.
    E per un tale ruolo nella Dc i più papabili sarebbero il Capitano Reggente uscente, Francesco Mussoni e i consiglieri Teodoro Lonfernini e Marco Gatti. Così il Pdcs potrebbe essere condotto al congresso dell’autunno.

    fonte: San Marino Oggi.sm