MICHELE GUIDI: Anche la scuola sembra aver dimenticato che oltre a elargire sapere deve elargire competenze per saper lavorare.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • L’attuale crisi , che dagli Stati Uniti ha finito per colpire il mondo intero e direttamente o indirettamente milioni o miliardi di persone, pone non pochi problemi a organismi internazionali, governi nazionali e singoli cittadini.

    La ricchezza non si crea con la speculazione ma col lavoro, con la trasformazione delle materie prime, con gli scambi, con i servizi.

    Forse anche per questo il lavoro ha perso valore e non è stato remunerato quanto merita. Anche la scuola sembra aver dimenticato che oltre a elargire sapere deve elargire competenze per saper lavorare.

    Episode list for hd In queste settimane non si è tanto parlato di scuola, ma quasi mai di orientamento scolastico e professionale. Una lacuna grave,  dove il legame tra la scuola e il lavoro è molto forte e dove l’orientamento scolastico e professionale deve essere efficiente. Perché, a San Marino, dopo la scuola dell’obbligo sembra che non esistano altre alternative alle scuole superiori e all’università? E all’università ci s’iscrive in funzione dei propri gusti o anche in funzione di una probabile attività futura,di mamma o papà, in un determinato campo?

    A San Marino esiste anche il Centro di Formazione Professionale!!!!!!

    Sorrido,ma il mio sorriso è ironico,sto pensando allo spot sulla rete pubblica che  in onda di questi giorni che pubblicizza il centro di formazione professionale a Serravalle,cosi narra ;vuoi diventare montatore di quadri elettrici?

    Forse qualcuno informi i dirigenti del centro che le aziende dove dovrebbero trovare lavoro gli studenti,hanno operai in C.I.G in prossimità di chiudere perché in grave crisi settoriale.

    San Marino ha punti dove poter crescere ,il Made in San Marino

    .

    Sylvia the movie

    Ma si può chiamare anche così: cucina,qualità, tradizione, storia, fantasia, arte, creatività. Vale molto nel mercato globale l’etichetta di un Paese , ma forse non conta abbastanza in un Paese che appare (troppo spesso) scontento di sé.

    Ognuno di noi può essere utile alla causa rilancio delle economia San Marino,penso che dobbiamo invertire i motori che fino ad oggi ha mutilato il nostro sistema.

    Qualcuno disse;Non chiederti cosa il paese può fare per te ,ma cosa puoi te fare per il tuo paese.

    Bisognerebbe narrare di più e meglio luoghi e territori ,da parte di tutti,dove le bellezze ambientali e l’arte si integrano con la capacità di produrre quelle cose che piacciono al mondo, il design, l’artigianato (ceramica ,ferro ,vetro)sapiente e l’inventiva tecnologica, per imparare a conoscere meglio i segreti dei nostri padri, e oggi combattono la crisi mondiale.

    Al patrimonio artistico dimenticato dimostrando che ambiente e cultura sono anche una risorsa economica, per dare maggior valore e lavoro al sistema San Marino.

    Un sistema diffuso che ha il suo cuore nella piccola impresa capace di mettere insieme le antiche sapienze con le intuizioni vincenti della modernità.

    È lungo e impossibile l’elenco dei punti di forza di un Paese dove i talenti individuali e le fortune dei protagonisti di successo non sempre fanno da traino ad una migliore immagine del Paese stesso.

    Io penso,che il rilancio di commercio e turismo per favorire la crescita di piccole e medie imprese esistenti debba partire dalla nostra scuola,attenta ai cambiamenti ed evoluzioni della crisi mondiale. Reform School Girls divx

                                               un saluto da Michele Guidi (Orgoglio Operaio)