MISERIA e nobiltà….della politica di casa!!!!

  • Le proposte di Reggini Auto

  •  

    PUNTO, DUE PUNTI, VIRGOLA, PUNTO E VIRGOLA , ad abbundantiam….sembra di vedere Totò dettare la lettera a Peppino De Filippo ….scriviamo alla banca d’Italia….forse penoso è dire poco, il rimpallo di responsabilità è odioso, maledettamente maleodorante, in un sistema che SE NE FREGA  da tanti anni , forse 15 anni , forse 20, forse da quando nel 1997 SAN MARINO VENNE CIRCONDATO DALLA GUARDIA DI FINANZA!!! Mah!! Mistero. Cosa sarà successo a Giulio Tremonti , già consulente del Governo sammarinese alla metà degli anni 80, conoscitore del sistema sammarinese!! Forse perchè fra la fine degli anni 90″ e l’inizio del 2000, inizia la concessione di BANCHE e la proliferazione di società finanziarie, oltremodo prima “date” agli “amici” poi regolarmente vendute a “terzi” , con lauti guadagni personali o di gruppi …”non ben definiti”!! Oppure . Che cosa? L’espansione della CASSA DI RISPARMIO IN ITALIA CON IL GRUPPO DELTA, con al “volante” quell’ing FANTINI già direttore della carisp, ed oggi “mentore” di tutte le azioni politiche della CASSA!! L’ing FANTINI, che in piena crisi di rapporti con la procura di Forlì , dichiarò al RESTO DEL CARLINO  che ….”i cocci dell’eventuale disastro finanziario del TITANO finiranno tutti a Rimini e circondario”, l’unico del gotha finanziario , l’unico del sistema sammarinese che ebbe il coraggio di fare una dichiarazione così determenata.  SONO QUESTE LE COSE CHE hanno dato “fastidio” al manovratore di oggi , DRAGHI? TREMONTI? Oppure la riconferma dei vertici ASSET BANCA, di cui tanto si parla in queste settimane?

    Forse!! Ma il problema sicuramente stà nella MISERIA DELLA NOSTRA POLITICA, nella miseria e nobiltà della nostra classe dirigente a tutti i livelli , incapace di trovarsi di fronte a difficoltà così gravi , incapace di dare risposte al benchè minimo quesito complesso sui rapporti ITALO-SAMMARINESI….DICE il direttore di BANCA AGRICOLA…. “oggi dalle banche italiane vediamo tanta incertezza. Il nostro timore, che forse è anche più di un timore, è che gli istituti temano le sanzioni di Bankitalia, vista la minaccia di ispezioni per vedere se applicano correttamente le direttive. Comunque oggi discutiamo di eventuali cambiamenti che sono nell’aria ma che non si sono ancora definiti.
    Temiamo che le banche italiane per stare dalla parte dei bottoni ci escludano dalle rete degli incassi e dei pagamenti italiani; ciò provocherebbe danni irreparabili anche all’economia del nostro paese.

    AGGIUNGE IL VICE Direttore di BANCA COMMERCIALE…….l’operatività è più lenta, siamo penalizzati, la valuta degli assegni è posticipata, prima ci si metteva di meno, ma ritengo che se avessero davvero voluto bloccarci, dall’Italia, avrebbero adottato ben altri provvedimenti. In questo modo ci stanno solo rallentando, e secondo me è una situazione destinata a risolversi, in un modo o nell’altro. Al momento, abbiamo un maggior costo di valuta, difficoltà con gli assegni circolari, visto che non sono più negoziabili, ma sui bonifici non ci sono problemi, come ho letto: se faccio un bonifico in Olanda ad esempio, il giorno dopo l’Olanda ce l’ha”.

    Il quadro ancora NON E’ CHIARO? Forse per gli incompetenti, e per i “miseri-nobili” della nostra politica fatta in casa!! Aggiungo che , se un sammarinese va a fare acquisti a Rimini , non vengono accettati assegni di banche sammarinesi…le carte di credito non ne parliamo !! Ma la politica continua imperterrita a dire ; STIAMO LAVORANDO NON DISTURBATECI!!!

    DULCIS IN FUNDO !! Conflitto politico all’interno della magioranza sulla giustizia e sulle dimissioni del giudice Buriani …la consigliera Ottaviani , membro della commissione giustizia .dichiara………..“non conosco personalmente Alberto Buriani, ma parto dalla sua figura di giudice alla quale do fiducia. Se ha dato le dimissioni e poi le ha ritirate, immagino che nel percorso dei chiarimenti siano avvenuti, sia con il magistrato dirigente, sia con il Segretario alla giustizia Casali.
    Screditarlo pubblicamente non è onesto. Non gioca a vantaggio del Tribunale e di tutta la Repubblica.
    Ogni contributo in questo momento è prezioso per dare le risposte che ci sono state chieste dagli ispettori del Moneyval. Settembre è vicino.
    Ma c’è di più, non dimentichiamo che Buriani è il giudice naturale di diversi fascicoli importanti ai fini dell’ingresso nella white list”.

    • RITORNA DUNQUE la palla al centro , la politica sembra armarsi “di fioretto pesante”, la giustizia e le banche al centro del conflitto , due sistemi che sono il sistema nervoso e il cuore di un paese , chi pagherà questa situazione esplosiva?  Difficile dirlo ora!! Ma sicuramente non la pagheranno i politici, che rimpalleranno le responsabilità e poi scaricheranno sulla gente gli effetti negativi. PREPARIAMOCI AL PEGGIO , PREPARIAMOCI A TUTELARE I NOSTRI FIGLI E I CITTADINI ONESTI ….

    Ma se qualcuno scrivesse al GOVERNO ITALIANO abbondando anche in punti e virgole, e chiedesse ufficialmente un incontro , e si mettesse ad un tavolo senza rinunciare a priori alla nostra sovranità………ALTRIMENTI ADOTTIAMO IL DOLLARO, SI CHIUDANO I CONFINI E DIVENTIAMO UN SATELLITE STATUNITENSE, sempre meglio che esserlo “in castigo” dell’ITALIA.

    vostra “colendissima” spam