Movimento PER SAN MARINO: ”Quale Governo?”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Non sono ancora state convocate le elezioni che già è partita la lotta per l’accaparramento delle poltrone del futuro governo.

    La “coalizione del puntello” è convinta di vincere perché fa i conti con gli attuali seggi e non si rende conto del clima sociale del Paese.

    Pensa che i cittadini siano gli “utili idioti” che vogliono proseguire in una gestione di governo rovinosa.

    Pensa che i cittadini non si siano resi conto che il governo uscente ha portato San Marino verso il baratro e che, in caso di riconferma, lo poterebbe al fallimento completo.

    Pensa che i cittadini non vedano la crescente disoccupazione. La chiusura di attività, l’enorme debito pubblico, la gestione clientelare e parentale della PA e non solo, la penetrazione della mafia tramite la politica, i facili arricchimenti e le ruberie.

    Il peggior governo della nostra storia non può essere riconfermato neppure con lo stravagante puntello del PSD che corre il rischio dell’autodistruzione.

    Diversamente vorrebbe dire che nella comunità esistono solo i sudditi e non ci sono i cittadini; che la gente è masochista e non è sensibile al bene comune, ai valori dell’onestà, della trasparenza e della legalità.

    Il Movimento “… per San Marino” ritiene che i cittadini si stiano svegliando.

    Ne sono prova i movimenti spontanei che nascono nel Paese e che non sono l’antipolitica.

    Sono la buona politica, quella onesta e trasparente che si impegna per salvare la Repubblica isolando i faccendieri della politica.

    Sono i movimenti, insieme ai cittadini di buona volontà possono costruire la nuova San Marino.

     

    San Marino, 30 Luglio 2012

    L’Ufficio Stampa