Mularoni: ”Se c’è qualche Segretario che ha fatto i soldi con le frodi carosello è giusto saperlo! Fuori i nomi, sennò il Comandante Aiello se ne stia zitto!”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Le affermazioni del Comandante Generale della Finanza Aiello sono gravissime ed ingiuriose, (il Comandante aveva detto che il Governo sammarinese ci guadagnava con le frodi carosello) e riteniamo che queste affermazioni vanno fatte dalla politica e non dai funzionari, come lui.

    Questi dati a cui si riferisce il Comandante, che si riferiscono al periodo 2006-2008, io non li ho visti e non vedo l’ora di vederli, però debbo dire che le frodi carosello si fanno all’interno dell’unione europea ed al di fuori dell’Unione Europea.

    Le frodi carosello non si fanno solo tra San Marino e Italia, e l’ultima mega-truffa relativa al traffico telefonico sta a testimoniare ciò che dico.

    Le affermazioni del Comandante Aiello sono estremamente ingiuste e non capisco perchè si fanno certe affermazioni, perchè se la Guardia di Finanza ha delle informazioni precise su qualche esponente di Governo presente o passato che si è arricchito con le frodi carosello faccia i nomi; io sono la persona più felice di questo mondo di saperlo.

    Se così non è, queste affermazioni non si possono fare perchè le frodi carosello portano solo danni ai paesi, non creano nessun utile ed alla fine le società se ne vanno avendo intascato molti soldi lasciando solo problemi in quei paesi dove l’hanno fatti.

    Antonella Mularoni a Indaco – Rtv San Marino