Nel confermare la necessità di far ripartire subito il tavolo tripartito,

  • Le proposte di Reggini Auto

  • la CSU chiede al Governo un incontro bilaterale sugli accordi con l’Italia Un incontro bilaterale al fine di conoscere e approfondire i contenuti degli accordi in via di definizione con la Repubblica italiana. Ciò, alla luce degli importanti riflessi che tali accordi possono avere sull’economia, sul mondo del lavoro e più in generale sulle prospettive di sviluppo del paese. È quanto ha chiesto la CSU in una lettera firmata dai Segretari Generali di CSdL e CDLS, inviata questa mattina a tutti i membri del Congresso di Stato.

     

    In premessa, la CSU ha ribadito la necessità di far ripartire con urgenza il confronto al tavolo tripartito, anche considerando l’imprescindibile esigenza di completare il quadro delle firme all’accordo sottoscritto il 9 luglio u.s., per assicurare alle diverse migliaia di lavoratori di importanti settori il diritto al contratto di lavoro.

     

    E a tale proposito, l’incontro bilaterale richiesto, a parere della CSU dovrà anche servire per un confronto sulle priorità da affrontare nello stesso confronto tripartito, a partire dai temi degli ammortizzatori sociali, della previdenza, delle politiche di rilancio dell’economia e dell’occupazione.

     

    Ufficio Stampa