Noi sammarinesi e la Lista delle Liberta – comunicato del 21.10.2009

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nella serata di mercoledì 14 ottobre 2009 si è riunita l’assemblea allargata della Lista Civica Noi Sammarinesi, facente parte della Lista della Libertà; lunedì 19 ottobre si è riunito anche il Comitato Esecutivo e di Coordinamento del movimento.

    La Lista Civica ha riconfermato la validità dell’azione politica e di Governo del Patto per San Marino, che con grande senso di responsabilità e di “seppur giovane”  maturità sta affrontando problematiche complesse e delicate, dimostrando che i vecchi metodi della politica sammarinese sono un ricordo.

    Noi Sammarinesi, ad un anno dalle Elezioni, riconferma la validità della scelta di creare la Lista della Libertà insieme a Nuovo Partito Socialista, rafforzandone con forza la sua presenza all’interno del Patto.

    Si prende atto che il Nuovo Partito Socialista, nella sua indiscutibile e legittima autonomia, sta proseguendo la strada degli ideali socialisti, aprendo un percorso di aggregazione delle forze socialiste e si prende atto altresì che oggi, purtroppo, pare rispondere al canto delle sirene di personaggi non estranei alle gravi responsabilità della situazione che attraversa San Marino, personaggi  che ne guadagnano in visibilità, a scapito di chi ha fatto le proprie scelte proponendosi al vaglio elettorale.

    Noi Sammarinesi sentiamo forte il dovere di rispettare coerentemente e responsabilmente la volontà degli elettori che hanno creduto nell’azione congiunta di due forze politiche, diverse nelle origini e nella formazione, ma determinate a perseguire un percorso di moralizzazione e di nuovo  metodo nel fare politica, elementi necessari per il rilancio della nostra Repubblica, consapevoli che tali valori non si possono sacrificare in nome di una ideologia.

    La Lista della Libertà si riconferma per unicità ed originalità del cammino di rinnovamento nel panorama politico sammarinese, base ideale per i nuovi percorsi intrapresi nella semplificazione del quadro politico. Tali percorsi dovranno distinguersi sempre di più da chi oggi nella Politica proclama di rappresentare il nuovo, ma in realtà contiene nel suo interno il peccato originale di chi aveva condannato San Marino alla perdita della sua sovranità.

    L’Assemblea e il Comitato Esecutivo e di Coordinamento di Noi Sammarinesi, convinti di quanto sopra esposto, si propongono di mettere in campo ogni azione utile a rinvigorire il Progetto della Lista della Libertà, nel rispetto degli obiettivi e della proposta sottoposta al giudizio e alla legittimazione degli elettori il 9 Novembre 2008, unitamente ai tanti che sostengono e credono in questo progetto.