Noi Sammarinesi ed il Testo Unico sul Commercio

Mercoledì, 13 Gennaio si è svolto un incontro del Gruppo di Lavoro di “NOI SAMMARINESI” per trattare il tema inerente al Testo Unico sul Commercio.

I presenti, valutando la bozza oggetto di discussione, hanno accolto positivamente il lavoro svolto dalla Segreteria di Stato competente che oltre a raccogliere in una sola normativa le varie disposizioni legislative in vigore, si muove su direttrici ben precise, che porteranno operatori e attività verso quella qualità attesa e invocata da più parti.

Oltre a regolamentare fenomeni esistenti, quali outlet e spacci aziendali, è importante rilevare l’impostazione data al superamento dell’obbligo di residenza per quegli imprenditori che richiedono autorizzazioni di licenze commerciali che vorranno portare a San Marino progetti di qualità.

Proprio in questi giorni sui media abbiamo letto alcune perplessità emerse dai commercianti e dai cittadini, ma “Noi Sammarinesi” appoggia il lavoro svolto dal Segretario Arzilli e crede che un’apertura a progetti commerciali di grande attrazione attraverso una regolamentazione e paletti ben precisi sia la strada giusta.

Per questo motivo è previsto un vincolo dato attraverso un Comitato tecnico paritario composto da rappresentanti delle Associazioni di Categoria e da membri del Congresso di Stato.

Al termine della discussione sul Testo Unico, il Gruppo di Lavoro si è soffermato sulla polemica riferita alla questione “Swer”. NS conferma l’appoggio al Segretario Arzilli il quale ha sempre agito, nell’esercizio delle sue funzioni, con dirittura morale ineccepibile ed ha dimostrato con i fatti di osservare con intransigenza la normativa in vigore.

Questa maggioranza ha fortemente voluto nel proprio programma di governo il cambiamento di metodo di fare la politica, mettendo serietà, onestà, impegno, amore e dedizione per il nostro Paese davanti a qualsiasi altro contenuto. Per questa NS e il proprio rappresentante in Congresso di Stato non potranno avvallare atti diversi, come in passato è purtroppo successo.

  • Le proposte di Reggini Auto