Oasi verde: ''Quando la società civile è più avanti della politica''

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Uno dei molti esempi dove la società civile dimostra di essere più avanti della politica è quello di “Oasi Verde” che va valorizzato anche alla luce del loro ultimo comunicato pubblico dove hanno ricordato alla cittadinanza i loro progetti e le loro difficoltà. L’associazione Oasi Verde con i soli propri mezzi e con una grande forza di volontàsta sviluppando attraverso diversi  progetti educativi un percorso di riavvicinamento, di conoscenza e di tutela del nostro territorio. Il loro obiettivo è quello di riuscire a cambiare lo stile di vita della nostra società orientandolo dal consumo acritico ad un processo di conoscenza della flora e della fauna per avere una maggiore integrazione con la nostra terra, è un obiettivo molto difficile ma ad Oasi Verde stanno dimostrando con il loro lavoro, con la fatica, l’ingegno e con  e la loro passione che questo non è un obiettivo a sole parole ma di fatti concreti. Basta infatti recarsi nell’Oasi per accorgersi di  questo! Il loro attaccamento alla terra è  naturale, e credono che attraverso i loro progetti si possa ottenere un riavvicinamento delle persone con la terra e gli animali e anche con il proprio equilibrio interiore. Già oggi sono numerosissime le famiglie che, nonostante le difficoltà arrecate all’accesso dell’Oasi, visitano con continuità gli  animali dell’Oasi. La migliore ricompensa per i ragazzi dell’OASI è vedere un sorriso in chi li viene a trovare. Il contatto con gli animali ha già aiutato molte persone a ritrovare una maggiore socialità e a dimenticare i propri problemi personali. L’idea dell’Oasi è partita dalla voglia di vivere un sogno, nasce l’esigenza di creare progetti di conoscenza e tutela della natura, da sviluppare in sinergia anche con il pubblico , come quello per esempio per la rigenerazione di alcune razze di anfibie tipiche dei nostri torrenti. Nonostante tutto questo, nonostante tutta questa encomiabile passione, purtroppo, alcune esigenza dell’associazione non sono  rimaste risolte dalla politica e purtroppo è nato anche  qualche piccolo conflitto con qualche cittadino, come nel caso del Maialino ucciso da un bracconiere e come nel caso dell’accesso negato da alcuni vicini all’oasi. Le persone di Sinistra Unita sono, per quanto possibile mantenendo le dovute autonomie , vicine all’associazione Oasi Verde e si impegneranno per dare il loro piccolo contributo a questo progetto sviluppato da persone che hanno dimostrato nei fatti che un altro modo di vivere è possibile ed è anche migliore di quello a cui purtroppo molti si sono omologati. Le persone di Sinistra Unita sanno che ci sono molte altre realtà associazionistiche che attraverso il loro impegno hanno portato contributi che la politica forse ha dimenticato per strada e che hanno dimostrato di essere più avanti della politica stessa–  non ne citiamo altre per non dimenticarne nessuna-  noi sappiamo che la politica dovrebbe riprendere un contatto forte con queste realtà ed insieme trovare delle modalità di interazione più efficaci per determinare un futuro privo delle derive deleterie che i cittadini hanno subito in questi anni dove la politica si è allontanata dai cittadini. Noi stiamo seguando questa strada, convinti che solo con una opinione pubblica forte, coesa e responsabile si possono contrastare le tendenze speculative dei poteri forti  che hanno determinato le scelte politiche sociali ed economiche di questi anni e che tutti oggi rimpiangiamo.

     

    L’ufficio stampa di Sinistra Unita

    Comunicato Stampa