Olimpiadi invernali, tutte le partecipazioni sammarinesi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Per Alessandro Mariotti, portacolori sammarinese ai Giochi Olimpici di PyeongChang2018 prosegue il programma di allenamento seppure modificato sulla base della praticabilità degli impianti messi a dura prova da vento e temperature glaciali. Le gare del sammarinese si avvicinano, nel guardare avanti, verso il doppio impegno del 18 e del 22 febbraio è opportuno dare un’occhiata anche indietro, ovvero alle 9 precedenti partecipazioni. La prima volta di San Marino ai Giochi Olimpici invernali è datata Innsbruck 1976 con due atleti biancazzurri impegnati nello sci alpino: Giorgio Cecchetti che chiuse 51’ su 52 atleti e Maurizio Battistini che invece non portò a termine la sua gara (Capo Missione Marino Guardigli). Saltata la partecipazione ai Giochi del 1980 San Marino si ripresentò alle Olimpiadi invernali nel 1984 a Sarajevo con tre atleti, Christian Bollini (43’ su 45 nello slalom speciale e caduto nello slalom gigante), Francesco Maria Cardelli (caduto nel gigante e 40’ su 45 nello speciale) e Andrea Sammaritani, primo ed unico sammarinese nello sci di fondo che chiuse 83’ su 84 nella 15km tecnica classica. Nel 1988 a Calgary parteciparono Francesco Maria Cardelli (63’ su 69 nel gigante e 44’ su 54 nello speciale), Nicola Ercolani (45’ su 54 nello speciale, 56’ su 69 nel gigante e 45’ su 57 nel Super G), Fabio Guardigli (caduto nello speciale, 60’ su 69 nel gigante e 51’ su 57 in Super G) e Riccardo Stacchini (che non portò a termine nessuna delle tre gare a cui prese parte). Andrea Sammaritani bissò la partecipazione nello sci di fondo con un 86esimo posto su 87 atleti nella 30km tecnica classica. Tre i sammarinesi al via a Albertville 92: Nicola Ercolani (66’ su 93 in Super G e caduto sia in gigante che in speciale), Jason Gasperoni (59’ su 91 in gigante e caduto in speciale e Super G) e Andrea Sammaritani che si cimentò sia nella 15km che nella 10km tecnica classica evitando in entrambi i casi l’ultima posizione. A Lillehammer 1994 con l’attuale Segretario Generale Eros Bologna nei panni di Capo Missione ci fu la storica partecipazione di Dino Crescentini e Mike Crocenzi nel bob a due con il 41esimo posto finale su 42 equipaggi al via. In gara anche Nicola Ercolani che però non riuscì a portare a termine la sua gara di slalom gigante. Per rivedere la bandiera di San Marino alle Olimpiadi invernali bisogna passare al 2002 quando il biancazzurro torna a sventolare a Salt Lake City. L’atleta scelto è Gian Matteo Giordani che chiude 57esimo su 57 in slalom gigante. A Torino 2006 e Vancouver 2010 il portacolori sammarinese è Marino Cardelli che non riesce a concludere la gara italiana ma porta a termine quella canadese. Federica Selva sarà la prima donna sammarinese alle Olimpiadi Invernali, lei, assieme a Vincenzo Michelotti, parteciperà a Sochi 2014 ma entrambi non porteranno a termine la gara di slalom gigante. Ora tocca ad Alessandro.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com