Open Arms verso la Spagna “trasportati da navi italiane”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Toninelli fa sapere che la Guardia Costiera porterà i 107 migranti a bordo della ong: “Ma togliete la bandiera alla nave”

La vicenda della Open Arms si fa sempre più intricata. Perché se da una parte Matteo Salvini continua a ribadire che i porti italiani restano chiusi e dall’altra Giuseppe Conte ha fatto sbarcare i minori – che poi non erano tutti minori – a bordo dell’imbarcazione, ora si fa sentire il ministro Danilo Toninelli.

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha annunciato tramite i suoi profili social la prossima mossa della Guardia Costiera italiana. “Ci siamo messi a disposizione con la Guardia Costiera – si legge sul profilo Facebook di Danilo Toninelli – per accompagnare la Open Arms in Spagna, per offrire supporto tecnico e per trasportare parte dei migranti a bordo di una nostra imbarcazione per il viaggio”.

I 107 migranti a bordo della Open Arms, quindi, non prenderanno un aereo come si chiedeva inizialmente, non andranno nemmeno autonomamente in Spagna o a Minorca, ma verranno portati in Spagna dalle nostre navi. Come chiedevano già da qualche giorno, visto che dicono di essere impossibilitati ad affrontare un altro viaggio. “La Ong ha incredibilmente rifiutato (di essere scortati in Spagna dalla Guardia Costiera, ndr), con un atteggiamento che fa sospettare ci sia malafede da parte loro – continua il post -. A questo punto facciamo un ulteriore passo in avanti: siamo disponibili a portare noi, con la nostra Guardia costiera, nel porto iberico che ci verrà indicato tutti i migranti che sono a bordo della Open Arms. La Spagna però faccia prima, a sua volta, un passo in avanti e tolga immediatamente la sua bandiera dalla nave della Ong”. Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com