Operazione Calypso della GdF di Rimini, 11 arresti e sigilli a società settore alberghiero e hotel per 14 milioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CONCLUSA L’OPERAZIONE “CALYPSO” A TUTELA DEL SETTORE ALBERGHIERO 

EVASIONE FISCALE, FRODE ALL’INPS, BANCAROTTA FRAUDOLENTA E RICICLAGGIO

11 MISURE CAUTELARI E SIGILLI A SOCIETA’, HOTEL E BENI PER 14 MILIONI DI EURO

Le Fiamme Gialle di Rimini stanno dando esecuzione, dalle prime ore di questa mattina, alla fase finale di una vasta operazione di polizia economico-finanziaria, a contrasto delle frodi fiscali e previdenziali, del riciclaggio di proventi illeciti, nonché di reati di frode e distrazione fallimentari, che vede tra i soggetti coinvolti anche un funzionario dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione. 

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria e del Gruppo di Rimini, – coordinati dalla Procura della Repubblica di Rimini – stanno eseguendo un’ordinanza, con la quale, all’esito di una complessa operazione di polizia economico-finanziaria a tutela delle entrate fiscali e previdenziali, sono stati disposti 2 arresti in carcere, 4 arresti domiciliari e 5 misure dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, nei confronti di 11 indagati di far parte di un’associazione per delinquere – con base a Rimini – ritenuta responsabile di aver ideato ed eseguito (dal 2011) un sofisticato meccanismo di frode, che ha consentito di ottenere, frodando sistematicamente il Fisco e riciclandone i proventi, arricchimenti per svariati di milioni di euro, anche ai danni dell’I.N.P.S., attraverso la compensazione di falsi crediti fiscali.

I particolari sull’operazione “Calypso” verranno forniti oggi stesso nel corso di una conferenza stampa, che si terrà alle 11:00 presso la Procura della Repubblica di Rimini.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com