OSLA: FACCIA A FACCIA CON “PATTO PER SAN MARINO” E “RIFORME E “LIBERTA’

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Leggiamo il comunicato Osla.

    ”Osla ha incontrato le delegazioni di entrambe le coalizioni che si sfideranno alla prossima consultazione elettorale. Osla ha raccolto le domande provenienti dai propri associati e membri del direttivo e le hanno girate ai rappresentanti ai rappresentanti politici. Per la coalizione Riforme e Libertà la delegazione era composta da Claudio Felici (PSD), Ivan Foschi (SU), Pier Marino Mularoni (DdC) e Monica Bollini (SpL). I rappresentanti della coalizione Patto per San Marino erano Marco Gatti (PDCS),Pier Marino Marinelli (AP),Angela Venturini (Unione dei Moderati),Maurizio Rattini (Lista Libertà).
    Il faccia a faccia si è svolto con regole ben precise nel rispetto della assoluta “par condicio”, dato che sono stati assegnati 5 minuti per ogni coalizione per rispondere alle domande poste dal direttivo di Osla. Interrogativi suggeriti dagli imprenditori associati che nella quasi totalità dei casi sono anche cittadini residenti a San Marino. Il confronto è sempre stato molto corretto, con toni pacati e nel rispetto reciproco fra le due parti seppur con quale lieve nota polemica su argomenti quali il rapporto con l’Italia, il commercio ed il turismo. Si è parlato anche di Europa, di Pubblica Amministrazione, del sistema bancario e finanziario, di pensioni, di privatizzazioni, viabilità, trasporti, sicurezza, giustizia, lavoro e dei problemi dell’industria. Osla desidera ringraziare sentitamente le due coalizioni per la loro disponibilità. Da questo confronto sono emersi aspetti importanti che verranno sintetizzati e pubblicati sul prossimo numero de IL PUNTO che uscirà a fine mese, e che avrà una ampia sezione denominata “Speciale Edizioni 2008”. L’auspicio è che ai buoni propositi espressi da entrambe le coalizioni, seppur con modalità e sfumature differenti nei vari argomenti trattati, possano seguire fatti concreti che possano fare uscire San Marino da questa pericolosa e duratura fase di stallo.”