Padre e figlio investiti e uccisi da treno a Senigallia

  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – SENIGALLIA, 17 AGO – Padre e figlio,
    rispettivamente di 63 e 26 anni, sono stati investiti e uccisi
    da un treno merci in transito poco a nord della stazione di
    Senigallia (Ancona). Dalle 21 il traffico sulla linea
    Marotta-Senigallia è sospeso in entrambe le direzioni. Secondo
    le prime informazioni, le vittime sarebbero turisti originari di
    Perugia che si trovavano a Senigallia in vacanza. Un treno merci
    in transito, direzione sud, riferiscono fonti investigative, ha
    travolto padre e figlio che si trovavano sui binari ma non è
    ancora chiaro se i due stessero attraversando i binari o se il
    padre stesse cercando di fermare il figlio che minacciava di
    dirigersi verso i binari con il treno in arrivo.
        Sul posto sono intervenuti la Polfer, che sta svolgendo tutti
    gli accertamenti per ricostruire la dinamica, il 118, i vigili
    del fuoco e i carabinieri. Richiesto anche l’intervento
    dell’Autorità giudiziaria. Il traffico ferroviario in entrambe
    le direzioni, sul tratto Marotta-Senigallia, risulta ancora
    sospeso. Nel frattempo, fa sapere Trenitalia, “i treni Alta
    Velocità e Regionali possono registrare un maggior tempo di
    percorrenza fino a 60 minuti”. Tra Senigallia e Marotta, per
    quanto riguarda i treni Regionali, Trenitalia ha allestito bus
    sostitutivi. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte