Palermo: Marta Fabbri consegna il Premio Marlù per il sociale all’On Air Fest-Season One a Giacomo Ferrara

Il 13 giugno a Palermo, nella cornice dell’oratorio dei Santi Elena e Costantino, Marta Fabbri, Responsabile Governance Marlù, durante la prima giornata del festival ha consegnato il Premio Marlù per il Sociale “Le tue parole possono fare la differenza” a Giacomo Ferrara, attore e interprete di film e serie TV come “Suburra”, “Grazie Ragazzi”, “Guarda in Alto”, “Alfredino”.

“Sono felice di consegnare questo premio a Giacomo Ferrara, un giovanissimo ma esperto attore italiano che, con le sue interpretazioni, anche attraverso ruoli difficili e scomodi, promuove valori fondamentali.  Sono tutti valori che Marlù porta nella sua comunicazione e nelle attività concrete volte al sociale” – ha detto Marta Fabbri consegnando il premio all’attore – “Il premio vuole riconoscere il valore concreto che hanno le parole e ringraziare chi si fa testimonial e portavoce di messaggi importanti per le nuove generazioni, perché i ragazzi di oggi hanno bisogno di qualcuno in cui credere e in cui identificarsi, secondo un linguaggio a loro affine”. 

Da giovedì 13 a sabato 15 giugno, a Palermo, Marlù è stata partner ufficiale di On Air. Season One, un progetto che unisce il mondo delle serie Tv e del cinema con le tematiche sociali, andando a premiare quei film, corti e serie tv che parlano al mondo delle nuove generazioni scegliendo temi spesso difficili da affrontare.
L’intento è quello di approfondire le sfide sociali più pressanti dei nostri giorni, e a parlare sono proprio gli attori che danno vita ai personaggi del piccolo e grande schermo.

La tre giorni ideata e diretta da Simona Gobbi e realizzata in collaborazione con la Fondazione Federico II (grazie al presidente Gaetano Galvagno) ha visto succedersi nella chiesa e oratorio dei Santi Elena e Costantino nomi famosi del panorama cinematografico italiano: Claudia Gerini, Marco Giallini, Serena De Ferrari Giacomo Ferrara, Anna Ammirati. Ma anche gli interpreti del cortometraggio “Paracadute“, prodotto da Versus, Lupin Film e Simona Gobbi con la collaborazione di Marlù, tra cui spiccano Jenny De Nucci, Giacomo e Giovanni Nasta, Greta Ragusa, Lucia Balordi e Niccolò Senni.

Marlù ha scelto di promuovere e sposare questo progetto da subito, in quanto tra gli scopi fondamentali della kermesse svoltasi a Palermo c’è l’intento di costruire un dialogo concreto tra l’industria dell’intrattenimento e la società odierna.

Durante le tre giornate è stato dato spazio ad interviste e talk tematici, con racconti sul mondo del cinema, ruoli e spazi femminili dietro e davanti la macchina da presa, tematiche di genere, bullismo ed emancipazione e anche l’importanza della formazione nell’audiovisivo che può e deve avere un ruolo importante nel promuovere il cambiamento sociale.

Marlù

  • Le proposte di Reggini Auto