Papa a giovani, fate scelte grandi, siamo ciò che scegliamo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – CITTA DEL VATICANO, 22 NOV – Il Papa invita i
    giovani a fare “grandi scelte”, a “vivere e non vivacchiare”.
        “Il Signore si basa sulle nostre scelte”, “trae solo le
    conseguenze delle nostre scelte, le porta alla luce e le
    rispetta”, ha detto nell’omelia della Messa di oggi. “La vita,
    allora, è il tempo delle scelte forti, decisive, eterne. Scelte
    banali portano a una vita banale, scelte grandi rendono grande
    la vita. Noi, infatti, diventiamo quello che scegliamo, nel bene
    e nel male. Se scegliamo di rubare diventiamo ladri, se
    scegliamo di pensare a noi stessi diventiamo egoisti, se
    scegliamo di odiare diventiamo arrabbiati, se scegliamo di
    passare ore davanti al cellulare diventiamo dipendenti. Ma se
    scegliamo Dio – ha sottolineato il Pontefice – diventiamo ogni
    giorno più amati e se scegliamo di amare diventiamo felici”.
        Al termine della Messa, alcuni giovani panamensi hanno
    consegnato la Croce e l’icona della Beata Vergine Maria a un
    gruppo di giovani provenienti da Portogallo, Paese in cui si
    celebrerà, nel 2023, la XXXVIII Giornata Mondiale della
    Gioventù. Il Papa ha salutato i giovani delle due delegazioni e
    poi ha annunciato che la Giornata della Gioventù diocesana, che
    si celebra negli anni in cui non c’è quella internazionale,
    verrà spostata di data a partire dal 2021, “dalla Domenica delle
    Palme alla Domenica di Cristo Re”. Quest’anno era stato deciso
    così a causa della pandemia. Da ora in poi la celebrazione è
    confermata appunto nell’ultima domenica del tempo ordinario,
    prima dell’inizio dell’Avvento. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte