Patto per San Marino: ”noi non stiamo organizzando viaggi elettorali” – Sinistra Unita dov’è?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dalla conferenza stampa di oggi: ”Noi non stiamo organizzando alcun viaggio degli elettori residenti all’estero e non abbiamo alcuna intenzione di violare la legge, abbiamo invece notizia che altri non si comportano così. E’ di nuovo mercato del voto; inviatiamo tutti i cittadini perché ciò non si ripeta. Al momento abbiamo solo segnali che lasciano intendere si possa reiterare un comportamento illegale; siamo stanchi e non esiteremo, appena avuto conferme precise, a presentare una denuncia circostanziata afferma Gian Nicola Berti – molto presente suwww.giornale.sm, da vedere la doppia intervista con Mularoni. Il fenomeno – dice ancora l’avvocato Berti della Lista della Libertà – è grave, magistratura e forze di polizia devono essere vigili e attenti, intervenire prima e non aspettare la commissione del reato”. Dovè è Sinistra Unita? Con lei abbiamo condiviso certe battaglie e che ora ci chiediamo dove sia” afferma Angela Venturini dei moderati. C’è forse un possibile voto di scambio interno, dice la Venturini citando voci di infornate, di assunzioni fatte alla chetichella. Il segretario Democristiano, Pasquale Valentini, precisa che l’intento non è quello di criminalizzare gli elettori esteri, ma di denunciare un approccio strumentale del voto estero. Le stesse comunità – aggiunge – devono contrastare chi si avvicina a loro in questo modo”. Mario Venturini, coordinatore di Alleanza Popolare, contesta al Partito dei Socialisti e dei Democratici dichiarazioni che definisce non veritiere durante la campagna condotta all’estero, negli incontri con gli elettori. “Accusano AP – spiega – di aver cancellato le preferenze dimenticando che l’iniziativa è stata di Sinistra Unita, e promettono di ripristinare la situazione precedente una volta al Governo”.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com