Peglio. Integrazione attraverso il lavoro 22 richiedenti asilo puliscono il paese

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • 1280px-PeglioPEGLIO – L’esperienza dei rifugiati impiegati in lavori socialmente utili da Pesaro e Fano si estende ai centri minori della provincia. Da domani 22 richiedenti asilo politico ospitati a Peglio faranno i volontari per il paese, occupandosi di verde, tinteggiatura, pulizia, piccoli lavori, grazie anche alla consolidata collaborazione del Comune con il presidente provinciale dell’Auser Natale Alessandrini.

    “Siamo ai blocchi di partenza – dice il sindaco di Peglio, Daniele Tagliolini (nella foto seduto a destra), che è anche presidente della Provincia – per iniziare con i 22 giovani una fattiva collaborazione che ci porterà al raggiungimento di un duplice obiettivo: da un lato dare attuazione alle richieste di questi ragazzi che volevano dimostrare la loro riconoscenza verso il Paese che li ha ospitati e dall’altro creare le migliori condizioni per conoscersi e scambiarsi storie, tradizioni, mestieri, esperienze”.

    Da parte sua, il presidente provinciale Auser Natale Alessandrini afferma: “In questa attività collaboriamo anche con la Cgil, che ha già formato i 22 ragazzi sull’infortunistica, e con il sindacato pensionati, che terrà corsi per insegnare ai migranti piccoli lavori in legno, oggettistica, lavorazioni in vimini. Vogliamo realizzare una vera integrazione”.

    fonte CORRIERE ADRIATICO