PRE-CONSULTA DEI CITTADINI RESIDENTI ALL’ESTERO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Oggi presso la biblioteca di Stato, si è tenuta la Preconsulta in vista d’Ottobre.

    I temi trattati hanno riguardato principalmente il voto, con la richiesta di riammettere il voto di preferenza e si è parlato anche dei giovani non reintegrati insieme alla modifica che ha reinserito l’art. 7 della legge elettorale.

    Nonostante il presidente della Consulta Anna Maria coccoli, si è dimostrata fiduciosa nel trovare una soluzione, nella sala serpeggiava comunque un pochino di amarezza, per le chiusure del governo sul tema della riammissione del voto di preferenza tolto con un “colpo di spugna” all’ultimo Consiglio utile. La speranza è l’ultima a morire e si spera in una paziente mediazione, per raggiungere forse un compromesso che possa essere gradito a tutte le parti.

    Va comunque preso atto (visto che ero d’accordo con il togliere il voto di preferenza ai cittadini esteri) che non ha modificato minimamente il risultato elettorale ne per quanto riguarda il numero dei seggi (questo lo si sapeva) ne le classifiche. I grandi stravolgimenti insomma non ci sono stati.

     

    Si è anche valutato con il sindacato e il Segretario a Lavoro Marcucci, della possibilità di far lavorare i cittadini residenti all’estero a San Marino durante l’estate.

    Una buona idea, che cade forse in un momento poco propizio, ma valutandola bene e approntandola con cura sarebbe un modo interessante di interscambio culturale e di integrazione dei nostri giovani residenti all’estero.

    Infine l’Avvocato Bonelli che è il legale del ricorso contro la non ammissione degli 800 giovani che sono rimasti fuori nonostante il reintegro dell’art. 7, ha spiegato le motivazioni per il quale non è stato ammesso dal collegio dei Garanti. (presto il video dell’intervento dell’Avv. Bonelli).

    L’appuntamento quindi per