Precisazioni ISS su ubriaco

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Avendo ricevuto dalla stampa richieste di informazioni relativamente a disagi connessi con l’accesso al Pronto soccorsodell’Ospedale di San Marino di una persona straniera, l’Ufficio relazioni pubbliche dell’ISS precisa quanto segue: alle ore 21 di martedì u.s. la Polizia Civile ha accompagnato in Pronto Soccorso una persona straniera in difficoltà per un verosimile stato di ebbrezza alcoolica.

    Tale persona risultava essere straniero con un permesso di soggiorno rilasciato dalle autorità italiane, la medesima, quindi, è stata sottoposta ad accertamenti clinici che non hanno evidenziato patologie tali da richiedere un ricovero, per cui è stata giudicata dimissibile.

     Al momento della dimissione, non avendo la suddetta alcun punto di riferimento in Repubblica, bensì una figlia residente a Torre Pedrera, i medici del Pronto Soccorso, di concerto con il Direttore Sanitario dell’ISS, hanno deciso di farla riaccompagnare con un mezzo privato presso l’abitazione della figlia.

     Allo scopo di evitare eventuali disagi è stata, nella fase successiva alla valutazione clinica, contattata la Gendarmeria che ha inviato al Pronto Soccorso, due gendarmi i quali hanno vigilato costantemente durante permanenza della persona in Pronto Soccorso fino al momento dell’invio a Torre Pedrera.

     E’ già allo studio all’interno dell’ISS, con il coinvolgimento delle forze dell’ordine il percorso specifico per la gestione delle emergenze sociali.

     

     

    Ufficio Relazioni Pubbliche ISS