Premier show: Lukaku balla, il Tottenham su Dybala

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Domani chiude il mercato inglese. Il belga rompe con lo United, la Joya si avvicina agli Spurs

Domani ore 18. Ecco la dead line per il mercato in entrata in Inghilterra che pone una linea di confine netta per tutto il calcio europeo.

Già perché se i giocatori potranno lasciare la terra di Sua maestà non potranno più entrarci da domani sera. Il che significa che chi vuole vendere non lo potrà fare a cuor leggero a meno di avere già il possibile sostituto in casa. Il che apre un effetto domino che riguarda anche e soprattutto le big del nostro campionato.

Il nome sulla bocca di tutti, soprattutto Inter e Juventus, resta quello di Romelu Lukaku. Il centravanti belga ha praticamente rotto del tutto con il Manchester United proprietario del suo cartellino, tanto che anche ieri è rimasto in Belgio dove si è allenato con i ragazzi dell’Anderlecht, il suo vecchio club, disertando il richiamo alle armi dello United che lo aveva convocato a Manchester per la ripresa degli allenamenti. Un segnale forte da parte dell’attaccante che ha fatto capire, una volta di più, la sua volontà di lasciare l’Inghilterra per approdare in Italia. L’Inter è tornata favorita ma deve aumentare l’offerta e avvicinarsi agli 80 milioni richiesti dallo United. Nel mercato dei dispetti, con la Juve che ha provato a inserirsi e il giocatore che fa le bizze, spicca la professionalità di Edin Dzeko. Lui si è promesso all’Inter con cui ha da tempo un accordo ma si sta allenando talmente bene con la Roma che i giallorossi stanno cercando in ogni modo di trattenerlo. Ma alla fine, l’affare si farà anche se si vocifera di un’altra operazione di disturbo, quella del Napoli per il bosniaco.

Ma tornando all’Inghilterra, Dybala ha detto «No, thank you» allo United anche se si vocifera che ci abbia ripensato ricevendo però un rifiuto dai Red devils indispettiti che non lo vogliono più. Chi vuole la Joya è invece il Tottenham: recapitata alla Juve un’offerta da 70 milioni che avrebbe convinto i bianconeri. Ora il giocatore deve trattare con gli inglesi su ingaggio e commissione ma l’affare è possibile. Possibili uscite anche Mandzukic e Mattoidi che piacciono allo United mentre la Signora che ieri ha ufficialmente accolto il terzino Danilo (scambio con Cancelo che va al City con 28 milioni di conguaglio): oggi visite e firma. Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com