PRESENTATA LA MOSTRA “Monet, Cezanne, Renoir e altre storie di pittura in Francia”, CURATA DALLA FONDAZIONE SAN MARINO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Oggi, venerdi’ 12 marzo 2010, presso la Sala della Fondazione San Marino, nell’occasione gremita di un numeroso pubblico, è stata presentata la Mostra, promossa dalla Fondazione San Marino Cassa di Risparmio SUMS ed intitolata “Monet, Cezanne, Renoir e altre storie di pittura in Francia”, come il grande evento che colorerà con prestigio l’ autunno – inverno sammarinese, ed in particolare il Palazzo SUMS, dal 23 ottobre 2010 al 27 marzo 2011.
La Mostra, che Marco Goldin, che ne è il curatore, ha saputo presentare con grande competenza suscitando forti attese in tutti i presenti, ha il determinante sostegno del Governo e della Società Unione Mutuo Soccorso.
Daranno il loro contributo anche due imprese sammarinesi come Ceramica del Conca S.p.A. e SIT S.A.
La mostra è stata pensata come l’altra parte del grande evento riminese, promosso dalla Fondazione CARIM, che si svolgerà a Castel Sismondo nel medesimo periodo intitolato “Parigi. Gli anni meravigliosi. Impressionismo contro Salon”.
“Visto il grande successo della recente mostra organizzata a Rimini, abbiamo chiesto a Marco Goldin di portare a San Marino una mostra di qualità e grande prestigio, con l’intento di dare vita ad una collaborazione significativa, a vantaggio dell’intero territorio, con la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini”, ha sostenuto Tito Masi, Presidente della Fondazione San Marino.
Fondamentale è stata anche la sinergia con le Segreterie di Stato al Turismo ed alla Pubblica Istruzione, oltre che la storica collaborazione con la SUMS, rappresentata da Carlo Biordi.
Il Segretario di Stato al Turismo, Fabio Berardi ha sostenuto: “E’un evento di elevato profilo che potenzierà l’attrattiva culturale della Repubblica e ne qualificherà l’immagine producendo certamente positive ripercussioni sull’attività turistica, confermando la vocazione di San Marino, Patrimonio dell’Unesco, quale meta del turismo culturale”.
Lo stesso ha dichiarato il Segretario di Stato alla Pubblica Istruzione e Cultura, Romeo Morri: “E’ un evento che avrà un impatto culturale notevole sulla realtà sammarinese. Investire sulla cultura significa investire sul futuro del Paese”.
Sulle pareti rinnovate di un Palazzo SUMS che si aprirà alla grande arte, nel centro storico della Repubblica di San Marino, compariranno così oli di grandi maestri, da Monet, a Cezanne, Renoir, Pissarro, Sisley, Degas e molti altri anche tra i pittori del Salon.
Venticinque dipinti in tutto, che racconteranno pagine della storia dell’arte in quegli “anni meravigliosi” che fecero di Parigi e della Francia il riferimento di un mondo.

Fondazione San Marino Cassa di Risparmio SUMS

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com