Retroscena accordo Veneto (ma è paese OCSE?) – San Marino: c’è stata la mediazione del console Colombelli:..alias il Sig. Minutillo!

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Antonella Mularoni candidamente ammette sul corriere romagna: visto che il console (William Ambrogio Colombelli, console a disposizione della Repubblica di San Marino) è originario del Veneto e c’era da anni, abbiamo pensato di avvalerci della sua collaborazione. Lui ha dato disponibilità e favorito la firma dell’accordo. Nel corso della visita del governatore metteremo a punto gli aspetti operativi”.

    Ma si tralascia che è il marito della Sig.ra Minutillo – come ricorda Libertas.sm – tirando fuori un articolo dell’Espresso:

    ”Vittorio Malagutti di L’Espresso titola “La segretaria ne ha fatta di super-strada”, trattando di strani intrecci fra la Repubblica di San Marino e la Regione Veneto.
    Va subito chiarito che la ‘super-strada’ in questione non è la Rimini San Marino, ma quella che “unirà tra loro le tangenziali di Padova, Vicenza e Verona, una sorta di raddoppio dell’autostrada Serenissima”.
    Cosa c’entra questa ‘super-strada con San Marino?
    Lo spiega il sottotitolo: “l’ex assistente di Galan ha costruito un impero di società con base San Marino. Che si danno molto da fare nei grandi appalti della regione”. L’ex assistente di Giancarlo Galan, governatore del Veneto, e quindi, per il giornalista, ‘Doge’, sarebbe la signora Claudia Minutillo, di soprannome ‘Dogessa’.
    Della signora Minutillo, nell’articolo si dice che a San Marino “amministra la Finanziaria Infrastrutture ”, società finanziaria che effettivamente figura fra le cinquantotto finanziarie di diritto sammarinese.
    Continua Malagutti: “a San Marino ha sede anche la Bmc broker, un’altra società gestita dall’ex braccio destro di Galan”. In effetti detta società (una Srl) ha come presidente il sig. Colombelli William il quale fa parte, come consigliere, del Consiglio di Amministrazione della Finanziaria Infrastrutture Società Anonima, che ha come Amministratore Delegato la Signora di cui sopra.
    (Colombelli William, fra l’altro, è console a disposizione della Repubblica di San Marino)
    Quindi Malagutti si diffonde nel descrivere le attività della Bmc nella Regione Veneto a vari livelli ed in vari settori.

    L’articolo qui sopra è stato preso da Libertas.sm

    Ma allora, se ciò fosse vero, che bisogno c’è di stringere un accordo con la Regione Veneto?

    Ma non è meglio concentrarsi su quelli Ocse – sembra poi che Monaco-Montecarlo non conti nel computo dei 12 accordi con paesi virtuosi; infatti Monaco non è tra quelli virtuosi! – e, ricordiamo ne mancano ancora 11 accordi da fare e di giorni a disposizione, contando domeniche, sabati, ferragosto, festività varie ne rimangono 62….ma allora perchè perdere tempo con la Regione Veneto? Che c’è dietro…qualche volta pensar male…