RICCIONE: Torna “Miss Over”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Arriva l’estate ed ecco i nuovi grandi appuntamenti di Giugno con il “Concorso Internazionale di Bellezza Miss Over”
    Si inizia Domenica 14 Giugno 2009, al Dancing “Boschetto” di Torre d’Isola in provincia di Pavia. Replica Giovedì 18 Giugno 2009, nella stupenda cornice della “Spiaggia delle Donne” a Riccione, luogo naturale d’incontro per le Miss Over d’Italia.
    Mercoledì 24 giugno 2009 si chiude in…Bellezza il trittico di Giugno sul bordo piscina del “Baia Flaminia Resort”, sotto la luna e davanti al mare di Pesaro, location dove da ormai 15 anni si celebra la finalissima del “Concorso Internazionale di Bellezza Miss Over”.

    Miss Over è la kermesse dedicata alle 4 categorie che hanno reso famosa questa gara per non più giovanissime (che secondo le statistiche sulla notorietà degli eventi che parlano di bellezza nel nostro belpaese, risulta essere  la seconda manifestazione più nota, dietro appunto alla celebratissima Miss Italia su oltre 300 concorsi di bellezza censiti nel Belpaese) con i suoi quattro segmenti di età che di seguito andiamo a riassumere:

    “Miss Over Baby”, Belle donne con 30 anni compiuti, sino ad un limite massimo di 38 anni, inserite all’interno di una fascia sperimentale di bellezza che sino a questo momento non era stata valorizzata;

    “Miss Over Anta”, il segmento che elegge le “maturande”, ovvero donne con età oscillante dai 39 ai 49 anni: signore che attendono la maggiore età;

    “Miss Over 50”, il concorso che premia invece lady da 49 a 59 primavere rigorosamente compiute;

    “Miss Over…Issima”, dedicato alle nonne. All’anagrafe queste concorrenti dovranno avere superato il 59esimo traguardo di vita.

    Ricordiamo che durante la presentazione delle concorrenti, al termine della votazione pubblica della giuria, verrà mantenuto lo spicchio di show dedicato alla bellezza intima delle Miss Over, titolato “Intimamente Miss Over” lo spaccato che racconta per quadri i primi 65 anni di vita di nylon e seta.
    Così le nostre Signore in gara sfileranno vestite solo di pelle, nylon e seta, praticamente con addosso gli stuzzicanti veli della seduzione e niente altro.