Rimini. BIBLIOTERAPIA. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri 2015

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • bibliotecaDal 24 ottobre al 23 gennaio torna il ciclo di conversazioni e letture ad alta voce “Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri”. Tema e titolo dell’edizione 2015 è TUTTA LA PAURA DEL MONDO. Il nuovo ciclo della Biblioterapia – che di anno in anno ha conquistato un pubblico di abbonati sempre più vasto – ha un programma denso che intreccia parole e immagini, per delineare le figure della paura e per indicarne gli antidoti e la bibliografia, attraverso sei Conversazioni con filosofi, psicoanalisti, storici, teologi e antropologi del calibro di Andrea Tagliapietra, Alessandra Ginzburg, Sergio Givone, Roberto Esposito, Piero Stefani, Francesco Remoti, Carlo Ginzburg. All’ascolto della parola dei maestri faranno da contraltare le immagini cinematografiche della nuova edizione di Cinema e psicoanalisi, che quest’anno, sotto il titolo di Chi ha paura della paura? proporrà tre film esemplari scelti, introdotti e commentati, da psicoanalisti della Società psicoanalitica italiana (SPI), in collaborazione con la Cineteca comunale, e le Narrazioniletterarie e artistiche, in cui incontrare il regista Pupi Avati, che presenterà Il ragazzo in soffitta (Guanda, 2015); lo storico dell’arte Gabriello Milantoni, che tratterà il tema Irreale e cangiante come un sogno. Metamorfosi della paura nelle arti figurative; il reading con musica dal vivo Sotto il segno di Phòbos, a cura di Lorella Barlaam e dell’associazione Mala Testa, con visual di Maurizio Giuseppucci. A chiudere sarà lo storico Carlo Ginzburg, con il suo ultimo libro Paura reverenza terrore. Cinque saggi di iconografia politica (Adelphi, 2015). Di seguito, una “mappa” del programma, in dettaglio.

    Comunicato stampa