Rimini. Caso Ali Turki-Banca Cis. La dichiarazione di Flavio Pelliccioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Riceviamo e pubblichiamo

Con riferimento alle notizie oggi diffuse, in ordine ad un suo coinvolgimento nella vicenda che vede contrapporsi il Signor Turki e Banca Cis di San Marino,  il Signor FLAVIO PELLICCIONI, mi inoltra la dichiarazione che lo stesso mi ha fatto ora pervenire con preghiera di condivisione con gli Organi di informazione. Grazie per la Attenzione. AVV.ALESSANDRO PETRILLO

Apprendo con stupore dagli organi di informazione la notizia che sarei indagato dalla Procura della Repubblica di Rimini. Ignoro  le ragioni e ignoro ancor più le contestazioni che mi verrebbero rivolte. Non  ho ricevuto alcuna comunicazione dalla magistratura italiana ed al mio stupore si aggiunge la indignazione, essendo assolutamente certo di non aver in alcun modo posto in essere condotte degne di attenzione da parte della magistratura.

Ignoro la natura ed il tenore della controversia tra il sig Turki e la Banca Cis. So per certo però che reagirò con fermezza ad ogni iniziativa che reputo infondata e perciò calunniosa.
Chi ha osato coinvolgermi in questa vicenda dovrà assumersi le sue responsabilità ed a tal fine ho già incaricato il mio difensore avvocato Alessandro Petrillo per attivare,  la mia tutela in ogni forma ed in ogni sede.

Flavio Pelliccioni

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com