Rimini. Fermato per un controllo di polizia, risulta gravato da un ordine di aggravamento di custodia cautelare in carcere

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Rimini: fermato per un controllo di polizia, risulta gravato da un ordine di aggravamento di custodia cautelare in carcere.

     

    I Carabinieri della Stazione di Rimini Principale, ieri pomeriggio durante un servizio perlustrativo in questo centro cittadino, hanno fermato per un controllo di polizia M.S.E., verucchiese di anni 31, è risultato gravato da un ordine di aggravamento di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip del Tribunale di Rimini.

    L’uomo già sottoposato alla misura cautelare del divieto di dimora presso l’abitazione dei propri genitori a Verucchio, scaturita a seguito di una denuncia per maltrattamenti in famiglia, in diverse occasioni, come relazionato dai militari della Stazione di Villa Verucchio, non ha rispettato gli obblighi imposti dalle prescrizioni. Pertanto, per l’uomo sono scattate le manette ed è stato tradotto presso il Carcere di Rimini.

    L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di legalità avanzate dai cittadini, ancor di più in questo particolare momento. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua attività info-investigativa.