Rimini. GUARDIA DI FINANZA: “BEFANA SICURA” – ATTIVITA’ A TUTELA DEL MERCATO E DEI CONSUMATORI: SEQUESTRATI OLTRE 1300 ARTICOLI PRIVI DEI REQUISITI DI SICUREZZA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

I militari della Guardia di Finanza di Rimini, nell’ambito dell’azione di prevenzione e repressione dei fenomeni della contraffazione, dell’abusivismo e del commercio di prodotti privi dei requisiti di sicurezza, hanno sequestrato, a seguito di diversi controlli nella provincia, oltre 1300 prodotti (di questi oltre 950 giocattoli di vario genere) che non recavano le indicazioni minime di sicurezza previste dalla normativa nazionale e comunitaria e/o che disattendevano le disposizioni in tema di marcatura CE.
Con l’approssimarsi della “Befana”, sono stati intensificati dal Nucleo operativo del Gruppo di Rimini i controlli sulla vendita di giocattoli al fine di verificare la conformità agli standard di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria e nazionale, con il fine primario di evitare che prodotti privi dei requisiti di sicurezza, prescritti dalla Legge a tutela dei minori, finiscano in questi giorni all’interno delle “calze” destinate alla gioia dei bambini.
Nel mirino delle Fiamme Gialle sono finiti 4 esercizi commerciali dislocati nella provincia, che, in prossimità della festività preferita dai più piccoli, hanno provveduto a riempire gli scaffali di ogni tipo di balocchi e giochi.
Gli interventi hanno permesso di sequestrare diverse tipologie di articoli, specie giocattoli e materiale elettronico – piccoli “HI-FI” e apparati WIRELESS – non conformi ai requisiti essenziali in tema di composizione, qualità e origine e/o in quanto privi della marcatura CE di conformità.
A consuntivo delle attività svolte, i militari del Gruppo di Rimini hanno elevato nei confronti dei singoli trasgressori verbali con sanzioni amministrative che vanno da € 1.500,00 ad € 15.000,00 per le violazioni in materia di marcatura CE e da € 516,00 ad € 25.000,00 per le violazioni attinenti ai requisiti minimi richiesti dalla Legge.
Gli operatori verbalizzati (tutti cinesi) saranno segnalati alla Camera di Commercio di Rimini.
Ulteriori controlli saranno condotti dai Finanzieri nella provincia anche nella serata di oggi e per tutto il fine settimana che concluderà le feste.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com