Roland Garros: Osaka si nega a conferenze stampa, multata

  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 30 MAG – La giapponese Naomi Osaka, numero 2
    del mondo, aveva annunciato che non avrebbe fatto conferenze
    stampa al Roland Garros e così ha fatto dopo la gara d’esordio.
        Una scelta che le è costata una multa di 15.000 dollari e gli
    organizzatori l’hanno avvertita che rischia altre sanzioni, fino
    alla squalifica dal torneo, se lo dovesse fare di nuovo.
        “Naomi Osaka ha scelto oggi di non onorare i suoi obblighi
    contrattuali nei confronti dei media. Il supervisore del Roland
    Garros – recita una nota della organizzazione – le ha quindi
    inflitto una multa. Abbiamo avvertito Osaka che se continuerà a
    rifiutare i suoi obblighi mediatici durante il torneo si
    esporrebbe a sanzioni più severe, inclusa l’esclusione dal
    torneo”.
        La campionessa nipponica – che oggi ha esordito nel torneo
    battendo in due set la romena Tig – tre giorni fa aveva
    annunciato sui social che non avrebbe tenuto conferenze stampa,
    data la ‘scarsa considerazione sulla salute mentale dei
    giocatori’, da parte dei media. Osaka sosteneva di aver visto
    troppi sportivi ‘crollare a livello emotivo’ durante le
    conferenze o essere costretti a rispondere alle stesse domande
    per innumerevoli volte. La giapponese aveva anche precisato di
    non aver nulla di personale nei confronti dell’organizzazione
    del torneo francese e di avere rapporti in genere ‘amichevoli’
    con i media. Quanto alle multe che prevedeva le fossero
    comminate, come accaduto oggi, aveva detto di ‘sperare che gran
    parte dell’importo possa servire a finanziare cause a supporto
    della salute mentale’. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte