Roma, Fonseca: “Dzeko in panchina? Ho voluto preservarlo”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – VERONA, 19 SET – Tiene banco, nel dopopartita del
    Bentegodi, dove è andata in scena Verona-Roma, il mancato
    utilizzo di Edwin Dzeko, rimasto in panchina per tutta la durata
    del match. Tante le occasioni fallite dai giallorossi,
    soprattutto nella prima frazione. Ma l’allenatore dei
    giallorossi, Paulo Fonseca, dribbla abilmente le domande. “Non
    possiamo dire come sarebbe andata con Dzeko in campo – spiega -.
        Penso che abbiamo disputato un ottimo primo tempo, fallendo 4-5
    occasioni da gol. Nella ripresa abbiamo sbagliato sui palloni di
    rilancio, è difficile così avere il possesso. Nel finale abbiamo
    finito in crescendo, creando altre occasioni. Se avessimo
    segnato subito la partita sarebbe stata diversa. La squadra ha
    svolto tre settimane difficili di preparazione, ma sta bene
    fisicamente. Nel secondo tempo non siamo riusciti a controllare
    come volevamo, ma abbiamo finito la partita nella loro
    metacampo. E’ stata una settimana molto difficile per Dzeko. Io
    ho fatto questa scelta per preservarlo principalmente. Non c’era
    bisogno di metterlo in campo questa sera”. In casa Verona parla il vice dello squalificato Ivan Juric,
    Matteo Paro. “Abbiamo disputato una grande partita contro una
    squadra fortissima. Credo che i ragazzi, considerando la
    situazione vissuta con tanti infortunati, si siano superati. Il
    nostro è un gruppo che va rinforzato, l’allenatore lo ha detto e
    la società lo sa molto bene. Abbiamo iniziato bene, ma la strada
    da fare è lunga”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte