Rugby: sabato Italia-Inghilterra; Jones ‘siamo al meglio’

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 29 OTT – E’ un ostacolo durissimo, anzi
    impossibile da superare, quello che l’Italia del rugby troverà
    di fronte sabato (ore 17.45) in uno stadio Olimpico
    desolatamente vuoto: si tratta dell’Inghilterra vicecampione del
    mondo, che scende all’Olimpico per giocare il recupero del match
    dell’ultima giornata del Sei Nazioni.
        Agli inglesi serve non soltanto il successo ma anche il punto
    di bonus relativo alle mete segnate, visto che sono ancora in
    corsa per vincere il torneo, anche se dovranno attendere il
    risultato di Francia-Ifrlanda che si gioca sempre sabato, ma in
    serata.
        “Ci siamo allenati con una buona intensità questa settimana e
    la squadra è eccitata all’idea di sfidare l’Italia al nostro
    meglio – dice il ct degli inglesi, Eddie Jones -. Ci siamo
    preparati bene e non vediamo l’ora di indossare la maglia
    dell’Inghilterra e mostrare quello di cui siamo capaci. Jones
    sottolinea poi che l’inghilterrà avrà “due grandi traguardi per
    Ben Youngs e Jamie George che raggiungono il centesimo e
    cinquantesimo cap: una testimonianza delle loro capacità, del
    loro duro lavoro e dell’amore che hanno per la nazionale
    inglese. Per entrambi, c’è ancora molto che li aspetta”. In
    fatto di presenze nell’inghilterra del rugby, solo Jason
    Leonard, con 114, ne ha messe insieme più di Youngs, e ciò
    conferma la forza di questo giocatore che esordì con la maglia
    con la rosa dei Lancaster in un match del Sei Nazioni 2010
    contro la Scozia.
        Questa la formazione dell’Inghilterra anti-Italia annunciata
    oggi da Jones: 15 Furbank, 14 Watson, 13 Joseph, 12 Slade, 11
    May, 10 Farrell, 9 Youngs, 8 B. Vunipola, 7 Underhill, 6 Curry,
    5 Hill, 4 Itoje, 3 Sinckler, 2 George, 1 M. Vunipola.
        A disposizione: 16 Dunn, 17 Genge, 18 Stuart, 19 Ewels, 20
    Earl, 21 Robson, 22 Lawrence, 23 Thorley. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte