Sampdoria, Ferrero cede il club a Vialli: affare da 110 milioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Trovata l’intesa per la cessione del club tra Ferrero e il gruppo guidato da Gianluca Vialli. Closing previsto tra fine agosto e inizio settembre

Il sogno si sta per avverare, Gianluca Vialli è sempre più vicino a rilevare le quote della Sampdoria dal presidente Massimo Ferrero.

Secondo quanto riferito dal Secolo XIX , è virtualmente concluso il passaggio della società blucerchiata dal patron Ferrero a Gianluca Vialli, Fausto Zanetton, Jamie Dinan e Alex Knast e alla loro CalcioInvest Llc. Nella giornata di mercoledì è scaduto infatti il periodo di esclusiva concesso da Ferrero a Aquilor. Il fondo inglese aveva sostanzialmente riproposto l’offerta già presentata in passato, leggermente superiore nella parte cash rispetto a quella di Vialli, ma Ferrero alla fine ha scelto l’ex bomber blucerchiato.

Secondo sempre il quotidiano genovese, un ruolo chiave nella vicenda lo ha svolto Edoardo Garrone, che dopo aver ceduto a zero nel giugno 2014 la società blucerchiata all’imprenditore romano, adesso ha garantito un bonus di una decina di milioni, andando ad alzare la parte fissa. Alla fine l’offerta complessiva andrà a superare la soglia di 100 milioni: circa 85 cash (e c’è ancora in ballo il bonus per la cessione di Praet, all’incirca 5 o 6), più quella trentina di debiti, di cui si farà carico la nuova proprietà.

Gli ultimi giorni sono serviti per limare i dettagli e sistemare gli ultimi tasselli di un puzzle complicato, l’avvocato Romei e lo studio legale Cms (per il gruppo Vialli) hanno trovato l’intesa. Per l’annuncio vero ci sarà bisogno ancora di un po’ di tempo per ottemperare a tutti gli aspetti burocratici, documentali e notarili. Per il closing si parla di fine agosto, primi di settembre. Si chiude quindi dopo cinque anni l’esperienza di Ferrero alla guida della Sampdoria, che aveva più volte rimarcato la volontà di cedere il club in questi ultimi mesi in cui aveva cercato di rilevare il titolo del Palermo, tentativo comunque andata a vuoto mentre cresce sempre più l’attesa e l’entusiasmo per Gianluca Vialli, che ora sogna di ripercorrere da presidente gli anni d’oro dell’era Mantovani. Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com