San Marino.2 GRANDI COMPETIZIONI NEI PROSSIMI2 WEEK END DI MAGGIO 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La prima parte del 2019, ormai prossima alla pausa estiva, è stata quanto mai generosa di trofei per i giovani fighters bianco-azzurri, che hanno conquistato sin qui ben 10 medaglie complessive: 3 ori, 3 argenti e 4 bronzi (con il bellissimo terzo gradino del podio per Stefano Crescentini al Campionato Italiano Cadetti a Riccione di fine marzo).

E’ quindi giunto il momento di incrementare il bottino e l’occasione ci viene fornita da altri due appuntamenti agonistici molto significativi in rapida successione.

Il primo è il torneo Open Emilia Romagna di Riccione, dei prossimi 11-12 maggio (con 1.500 iscritti), al quale parteciperanno 11 ragazzi del Club TSM nelle varie categorie, guidati dal Coach Secondo Bernardi (5° dan) e dal responsabile del Settore Giovanile Maestro Giovanni Ugolini (5° dan).

Sabato 11 scenderanno sul tatami 8 ragazzi: i Cadetti A Stefano Crescentini (1° dan -65kg), Tommaso Bonci (8° kup -49kg) e Luca Borghini (8° kup +65kg), i Cadetti B Federico Amati (3° kup -30kg), Achille Tentoni (3° kup -30kg) e Sara Chahhar (4° kup -53kg) e gli Esordienti Achille Gasperoni (4° kup -37kg) e Alessandro Giovagnoli (Eso. -49kg – 7° kup). Mentre Domenica 12, saranno di scena 3 atleti: i Senior Daniele Leardini (1° dan -80kg) e Nicholas Battistini (1° kup -58kg) seguiti dalla Junior Giulia Tosi (1° dan -63kg).

Il fine settimana successivo (15-19 maggio), invece, si svolgerà l’evento internazionale più importante dell’anno 2019: il World Senior Championships a Manchester (UK) di combattimento (torneo G-12, con in palio 120 punti nel ranking mondiale per il vincitore), che troverà schierati i tre sammarinesi, Michele Ceccaroni (3° dan -68 kg.), Francesco Maiani (3° dan -74 kg.) e Luca Ghiotti (1° dan -58 kg.).

Come si diceva, due sfide tanto diverse quanto prestigiose: la prima è praticamente un campionato nazionale italiano allargato, essendo presenti squadre agonistiche provenienti da tutto lo stivale (ideale, quindi, per far acquisire esperienza ai più giovani), mentre la seconda mette a confronto i migliori atleti del pianeta, che cercano di ottenere i più alti punteggi internazionali possibili per realizzare il sogno di ogni sportivo: partecipare da protagonista alla XVIII^ Olimpiade moderna a Tokyo 2020.

Sicuramente, in entrambe le competizioni, gli atleti sammarinesi, coadiuvati dai propri insegnanti, daranno il meglio di loro stessi per dimostrare quanto valgono.

 

Giovanni UGOLINI (Presidente T.S.M.)

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com