San Marino Academy: 2-0 alla Torres e +4 sulle inseguitrici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

È senza ombra di dubbio l’incontro più interessante proposto dal fine settimana del Girone C di Serie C femminile, quello che ad Acquaviva mette a confronto San Marino Academy e Sassari Torres, due delle formazioni più in forma del lotto di pretendenti al salto di categoria che – vale la pena ricordarlo – non è automatico per la squadra che chiuderà in testa la regular season. 

La sfida tra le ragazze di Conte e Desole si conferma estremamente equilibrata e tesa in avvio, con entrambi gli schieramenti bel consapevoli del piano tattico da seguire ed estremamente rispettose delle qualità delle avversarie. Sono le padrone di casa a provarci per prime, con un giro palla che intende premiare il taglio centrale di Baldini, la quale finisce giù in piena area di rigore: per Iannuzzi di Firenze non ci sono gli estremi per concedere il penalty dopo poco più di quattro minuti.

Come già proposto in alcuni incontri delicati, specie nell’affrontare attaccanti strutturati, Conte propone Piazza al centro della difesa insieme a Montalti, avanzando Venturini in media – pronta a raddoppiare sulla ricerca dello scarico sassarese –. Risulterà questa essere la base di una partita tatticamente perfetta. Archiviata la grande opportunità per Congia, neutralizzata da Montanari ma arrivata in fuorigioco – rilevato da Bologna –, la San Marino Academy si fa vedere con una bella azione manovrata che, partita da sinistra, si sviluppa a destra e sfoga a sinistra passando dai piedi educati di Rigaglia e Cecchini. Quest’ultima libera il traversone basso di Micciarelli che pesca in area Barbieri, lesta a girarsi sul sinistro che centra in pieno Griffiths.

La replica sarda non tarda ad arrivare e sul pallone perso in uscita centrale da Deidda, scivolata sulla pressione alta, Lombardo innesca Dasara che si divora il vantaggio sbattendo su un’attenta Montanari – sicura in presa -. Poco dopo ci prova anche Jelena Marenic che sfrutta la sua dominante struttura fisica per liberare un destro che spiove sulla parte superiore della rete dopo aver scavalcato la traversale.

Decisamente più concrete le due occasioni che la San Marino Academy costruisce a cavallo del 27’: sulla prima c’è la complicità di Ledda, che perde palla sulla pressione di Rigaglia. L’ex Bologna appoggia a Barbieri che gira in porta un potente mancino che Griffiths sfiora quel tanto che basta per allungare in angolo con l’aiuto della traversa. Dal corner così generato, il colpo di testa di Piergallini che sbuca sul secondo palo e colpisce in pieno e per la seconda volta in meno di un minuto la trasversale.

È il momento migliore della San Marino Academy, che pianta le tende nella trequarti avversaria e schiaccia la Sassari Torres nella propria area di rigore creando nuovamente i presupposti per il vantaggio al 33’ quando una giocata di straordinaria qualità di Cecchini libera in corsia Baldini. Puntuale il cross basso per Barbieri che si stacca dalla marcatura, ma mastica il pallone col destro spedendo incredibilmente sul fondo.

La porta sassarese sembra stregata quando Baldini – innescata nella corsia di competenza – è abile a girarsi sulla pressione di Congia per liberare un mancino impreciso. Prove di vantaggio per la bomber biancoazzurra, che al 43’ approfitta dell’imperfetta gestione di un pallone vagante di Ledda per liberare un sinistro dalla distanza che spiove all’incrocio dei pali battendo imparabilmente Griffiths, messa fuori causa dalla particolare traiettoria impressa da Baldini che torna al gol dopo quattro partite di astinenza – considerata anche la sconfitta di misura patita nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia di Serie C con il Perugia –.

La perla di Baldini chiude la prima frazione di gioco, a forte tinte biancoazzurre. Evidentemente Desole tocca le corde giuste all’intervallo, visto che la Sassari Torres che rientra in campo – in termini di convinzione e agonismo – è tutta un’altra squadra. La San Marino Academy accusa nelle fasi iniziali questo approccio aggressivo delle sarde, che si rendono pericolose al 3’ con Congia: il centrale difensivo calcia di contro balzo il pallone messo fuori dalla terza linea sammarinese senza però trovare lo specchio della porta.

Registrata l’opportunità ospite, la San Marino Academy torna a prendere saldamente in pugno le redini dell’incontro sfiorando il raddoppio con Venturini, salita altissima ad incocciare il corner di Rigaglia al 52’. Un minuto più tardi – in maniera piuttosto fortuita – la Sassari Torres sbatte sulla traversa con il cross di Marenic, evidentemente deviato ed accompagnato successivamente sul legno da Montanari.

Le ragazze di Conte sono però tornate pienamente in controllo della sfida e vanno ad un passo dal 2-0 al 56’ quando Baldini innesca la corsa di Barbieri che libera il mancino da dentro l’area sbattendo sul corpo di un’avversaria. La sfera esce per Rigaglia, la quale di tacco arma il destro potente di Cecchini disinnescato da un intervento plastico di Griffiths, che alza in angolo. Dalla bandierina di accende una mischia in cui i tentativi di Rigaglia e Piazza non fruttano lo sperato raddoppio.

Che arriva appena due minuti più tardi, sempre dalla bandierina. In continua difficoltà nella difesa delle palle inattive, la Torres non riesce a trovare contromisure efficaci alle soluzioni sul secondo palo. Lì sbuca una volta di più Piergallini che – in debito con la sorte – trova il modo di gonfiare la rete con un perentorio colpo di testa che regala il doppio vantaggio alla San Marino Academy poco prima dell’ora di gioco.

Guai a dare per finite le sarde, che dispongono di un bagaglio tecnico di indiscutibile valore. Ne dà un saggio Congia al 64’, con un calcio di punizione splendido che esce di un soffio a lato dell’incrocio dei pali con Montanari protesa in tuffo, ma senza possibilità di arrivare sulla sfera – fosse stata nello specchio –.

Qui l’incontro vive di una netta flessione in termini di ritmo, complice la comprensibile stanchezza che affiora nelle gambe delle ventidue in campo; il finale – fronte Academy – è per Menin e Lanotte, dentro rispettivamente Cecchini e Rigaglia. Montanari può dormire sonni tranquilli, mentre nella metà campo opposta Baldini può involarsi in contropiede sfruttando la bella giocata di Piergallini. Dopo la virata in area, lo scarico per Barbieri che – murata una prima volta – arma il destro di Deidda, alto di poco.

La retroguardia biancoazzurra mantiene alta la concentrazione, concedendo di fatto il primo tiro nello specchio della porta della ripresa in pieno recupero: Montanari è attenta e respinge di piede il diagonale di Cocco da posizione decisamente defilata. È questa l’ultima emozione del match, che la San Marino Academy conduce meritatamente in porto con un gol per tempo di Baldini e Piergallini.

Una giornata da incorniciare anche per quanto avvenuto sugli altri campi, con la Jesina capace di fermare il Pontedera sull’1-1; un risultato questo che mette quattro punti di distanza tra la San Marino Academy e la coppia di inseguitrici formata dalle toscane e dal Perugia, vincente di misura a Bologna nell’altro scontro diretto di questo turno di campionato.

 

Serie C – Girone C | San Marino Academy – Sassari Torres 2-0

SAN MARINO ACADEMY [4-2-3-1]

Montanari; Micciarelli, Montalti, Piazza, Piergallini (dal 90’ Rossi); Deidda, Venturini; Baldini, Cecchini (dal 66’ Menin), Rigaglia (dal 71’ Lanotte); Barbieri

A disposizione: Ghidetti, Paganelli, Innocenti, Bianchi, Beccari

Allenatore: Alain Conte

SASSARI TORRES [4-3-3]

Griffiths; Ledda (dal 79’ Cocco), Tola, Congia, Sanna; Campesi (dall’86’ Fancellu), Sotgiu, Lombardo; Ladu, Marenic, Dasara (dal 71’ Iannetti)

A disposizione: Chessa, Mannucci

Allenatore: Mario Desole

Arbitro: Paolo Iannuzzi di Firenze

Assistenti: Emanuele Sartini e Luca Bologna di Rimini

Marcatori: 43’ Baldini, 59’ Piergallini

Ammoniti: Campesi

 

FSGC | Ufficio Stampa

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com