San Marino al Bit con stand rinnovato tra tradizione e innovazione

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Torna al Bit, la Borsa internazionale del Turismo di scena a Milano, da oggi al 23 febbraio, per presentare tutte le novita’ del settore, la Repubblica di San Marino, forte di una nuova immagine che coniuga tradizione e innovazione e del riconoscimento da parte dell’Unesco come patrimonio dell’umanita’. La sintesi delle due idee forti, tradizione e innovazione appunto, si concretizza nella scelta di uno stile che rivisita in chiave moderna un simbolo tradizionale di San Marino: la torre del Palazzo del Governo. Nello stand e’ stata infatti realizzata una torre alta oltre 4 metri; le superfici esterne sono blu (colore caro ai sammarinesi) con trattamento laccato. I moduli che compongono la superficie della torre sono uniti alla struttura tramite viti cromate a vista, quasi fossero le piastre di un’armatura, e sono intervallate da elementi Hi-Tech come schermi al plasma e pannelli in plexiglas illuminati. La torre, elemento centrale dello stand, serve di fatto da info point e punto di degustazione dei prodotti tipici di San Marino.

    Un’occasione, quella meneghina, per presentare le proprie eccellenze e lanciare proposte turistiche che vanno dai percorsi enogastronomici a quelli religiosi, da itinerari culturali ad attivita’ sportive. ”San marino non poteva mancare a questa 30esima edizione della Bit” chiarisce il Segretario di Stato Fabio Berardi, facendo notare che la Repubblica del Titano ”interviene con uno stand completamente rinnovato che coniuga le piu’ moderne scelte di design con un filone narrativo legato a un riposizionamento di immagine di San mariano, le sue peculiarita’, il suo Palazzo Pubblico, le sue torri e il fatto che da un anno San Marino e’ riconosciuto bene dell’Unesco”

    Ma, aggiunge, ”Bit presenta anche altri temi che ritengo assolutamente interessanti: percorsi di valorizzazione dei centri storici, percorsi religiosi. San Marino – fa notare d’altra parte – e’ uno stato fondato da un santo; ha percorsi religiosi interessanti, con chiese sparse su tutto il territorio, che arrivano fino alla Cattedrale. Altro tema, quello del benessere e dello sport legato alle localita’ turistiche. San marino con i suoi percorsi naturalistici, della vecchia linea ferroviaria, puo’ sicuramente creare questo collegamento”.

    Ma essere a Milano, per la Repubblica del Titano, rappresenta anche l’occasione per dar corso a una serie di incontri bilaterali, primo fra tutti quello con il sindaco Letizia Moratti, nella veste di commissario straordinario per l’Expo 2015. ”In questo caso la posizione di San Marino e’ molto piu’ strategica di altre. L’idea di collegare i flussi turistici tra San Marino provincia di Rimini e Milano in occasione dell’Expo ed essere presenti e’ ovviamente importante per noi. Ricordo che San Marino ha avuto un ruolo determinante per Milano sia votando nel bureau, sia con un’operazione di sostegno alla candidatura milanese”.

    Ma c’e’ un altro appuntamento importante che attende San Marino, quello con l’Expo di Shangai. In questo caso, ”abbiamo una tabella di marcia molto serrata. Siamo stati tra i primi stand che hanno avuto il progetto approvato dai cinesi. Quindi stiamo gia’ realizzando il nostro padiglione. L’opportunita’ di puntare sul mercato turistico cinese e’ molto interessante, unitamente a tour operator che sono gia’ presenti in Cina abbiamo fatto accordi proprio per utilizzare l’aeroporto di Rimini – San Marino come collegamento potenziale di questo turismo. Saremo presenti nei mesi dedicati all’Expo, un impegno anche economico molto importante per la nostra piccola realta’, ma siamo sicuri che quella vetrina ci dara’ una buona possibilita”’.

    fonte AdnKronos