San Marino. Autonomia energetica: il fondo Aquila Capital pronto a investire milioni sul Titano (di David Oddone)

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Giunge voce del serio interesse per San Marino da parte di un primario fondo europeo come Aquila Capital, con 12,5 miliardi di disponibilità, rispetto ad un investimento milionario che rappresenterebbe una soluzione immediata al delicato tema energetico.

    Se la notizia fosse confermata, si tratterebbe di uno dei più importanti investimenti degli ultimi anni, che porterebbe grande giovamento all’Azienda Autonoma, oggi in evidente difficoltà: ne conseguirebbe un aumento della produzione di energia da parte dello Stato, avvicinandosi al raggiungimento della propria autonomia energetica, garantendo lavoro per le aziende sammarinesi e nel tempo anche un calo del costo dell’energia, a favore del mondo imprenditoriale e di tutti i cittadini, persino senza fare ulteriore debito pubblico.

    A quanto emerge, il Segretario Industria Fabio Righi, mediante l’approfondimento di importanti contatti forniti dal partito politico che lo ha espresso (Domani – Motus Liberi), lavorerebbe da tempo al progetto che si starebbe concretizzando nelle ultime settimane.

    Parliamo in estrema sintesi di una partnership che a regime potrebbe portare San Marino a diventare il primo Stato completamente “green” del mondo, garantendo altresì totale autonomia energetica.

    Non sarebbe la prima volta che Righi propone soluzioni innovative, da ultima quella di fare un balzo in avanti a livello tecnologico con la collaborazione di Amazon Web Services (AWS), idee e soluzioni che però come noto, hanno trovato non poche resistenze dalla sua stessa maggioranza.

    Resta ora da capire come il governo accoglierà tale iniziativa, nella consapevolezza che non è più tempo di lasciarsi sfuggire occasioni importanti, per meri calcoli politici.

    Seguiremo certamente con grande attenzione tutti gli sviluppi.

     

    David Oddone

    (La Serenissima)